Escursionisti in maglietta e pantaloncini vengono recuperati dal soccorso alpino

Titolo bizzarro e scena a dir poco curiosa quella avvenuta domenica sulle Orobie, a Carona (Bergamo). Il soccorso alpino è stato infatti chiamato per recuperare due escursionisti che avevano deciso di passare la domenica all'aria aperta non conoscendo probabilmente le condizioni meteo e la natura del percorso.

Secondo l'Eco di Bergamo, i 2 si erano diretti in giornata al Rifugio Longo (2026 mt.) e viste le ottime condizioni atmosferiche si sono mossi armati di maglietta pantaloncini corti e scarpe inadeguate, privi di zaino e altri indumenti per far fronte ad un repentino cambio meteo si sono purtroppo imbattuti in un canalone con 2metri di neve, rimanendo così bloccati e costretti ad avvertire il soccorso alpino.

L'elicottero del 118 intervenuto tempestivamente sul posto ha recuperato di due escursionisti trasportandoli a Carona, luogo dove avevano posteggiato la vettura.

Una scena di questo tipo porta sicuramente in rilievo il discorso dell'incoscienza nell'effettuare percorsi montani e al fatto che interventi di questo tipo possono essere tranquillamente evitati. Il soccorso alpino rende noto che In Valle D'Aosta la persona soccorsa è tenuta a pagare 800€, mentre in Trentino oltre all'obbligatorio ticket di 36 € se la prestazione risulta essere inappropriata l'utente è tenuto a pagare l'intero costo del soccorso.

LogoAlpeTeglio

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: