Ritorna l'allarme valanghe: una vittima in Piemonte, tragedia sfiorata sulla Marmolada

Le nevicate in alta quota che hanno interessato le Alpi nei giorni scorsi hanno riportato all'attualità il problema delle valanghe, il cui pericolo sembrava essere terminato con l'arrivo di una primavera anticipata. Tuttavia oggi si sono valanga ciamarellaregistrate due importanti scariche, agli estremi opposti delle Alpi.

La prima sulla Marmolada, il confine tra Veneto e Trentino, dove una grossa massa di neve si è staccata da un canale sotto Punta Penia, investendo quattro scialpinisti, che però sono riusciti a salvarsi soprattutto grazie alle dotazioni di sicurezza che avevano con se. Visto l'altissimo numero di escursionisti presenti nella zona oggi si è temuto il peggio, ma per fortuna tutto è finito bene.

L'episodio più grave si è invece verificato in Piemonte, sulle Alpi Graie: due alpinisti stavano percorrendo la via normale per la Punta Ciamarella, a oltre 3200 metri nelle Valli di Lanzo, quando una scarica li ha travolti, provocando la morte di uno dei due; nonostante l'allarme lanciato tempestivamente da un altro escursionista in zona, i medici del Soccorso Alpino non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell'alpinista.

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: