4 morti sulle Alpi, questo è il bilancio di un pesante fine settimana

Valanga Averau - foto soccorso alpino venetoUn bilancio pesante quello di ieri su tutto l'arco alpino, dove in 4 località diverse tra di loro si sono registrati 4 morti a causa delle valanghe.

 

Iniziamo con il primo di essi, che ha perso la vita sotto il Rifugio Averau, presso la Forcella

Nuvolau, nel Gruppo delle Cinque Torri, Dolomiti. Il giovanissimo sciatore, di soli 24anni di età si trovava in pista con alcuni amici, quando con altri due compagni avrebbe deciso di compiere un fuoripista tagliando il pendio al di sotto del Rifugio Averau, qui una grandissima valanga di oltre 500 metri di fronte non gli ha lasciato scampo, seppellendolo per oltre 2 metri per poi essere ritrovato dai soccorritori ben 4 ore dopo. L'allarme è stato dato immediatamente, ma le operazioni di ricerca sono durante parecchie ore in quanto lo sciatore non era munito dell'apparecchio Artva.

 

Il secondo incidente si è verificato in Argentera (Cuneo) , dove un uomo di 51anni è stato anch'esso travolto da una valanga, l'uomo però è deceduto perchè l'enorme massa di neve l'avrebbe scaraventato contro un albero, l’impatto gli sarebbe stato fatale.

 

Gli altri due incidenti sono avvenuti invece in Trentino, nei pressi del Passo Brocon, il primo di essi è uno snowboarder ce stava facendo del fuoripista con altri 4 amici e infine un ragazzo giovanissimo di 17anni morto per una caduta in fuoripista.