Alpe del Vicerè (Co)

L'Alpe del Vicerè è una tra le più classiche salite del Triangolo Lariano: si tratta di un percorso abbastanza impegnativo, da non prendere assolutamente sotto gamba, nonostante si tratti solamente di 6km di strada. Oltre alle pendenze, è necessario fare attenziona al fondo stradale estremamente dissestato, soprattutto in discesa: mani sempre sui freni, mi raccomando, e evitate di prendere troppa velocità altrimenti le enormi buche e le crepe nel manto stradale portebbero rivelarsi estremamente pericolose.
Partenza da Albavilla (Co),a 430 metri di altitudine, seguendo le indicazioni poste sulla Strada Statale Briantea per l'Alpe del Vicerè e il Buco del Piombo. Il primo tratto di salita (Via Patrizi) è quasi pianeggiante ma piuttosto stretto, costeggiando una serie di villette che si affaccianoa  balcone sulla pianura padana. Dopo circa 200 metri, la strada piega a destra ed inizia una rampa molto dura intorno al 10% lunga circa 100 metri; la strada si inoltra nel bosco con alcune curve in sequenza, il fondo stradale è buono ma la pendenza si fa sentire. Con un tornante la strada si rifà quasi pianeggiante per un n breve tratto, per poi riprendere a salire con un lungo rettilineo. Due tornanti permettono di prendere quota con pendenze un po' più dolci, e si prosegue per circa un kilometro, superando un'azienda agricola sulla sinistra. Dopo un piccolo slargo sulla destra dove spesso troviamo auto posteggiate, inizia il tratto più duro della salita: un rettilineo di circa 200 metri con pendenza intorno all'11% e fondo stradale estremamente dissestato, che rende la salita ancora più faticosa. al termine, un tornante verso sinistra segna la fine del calvario e la strada procede con pendenze intorno all'8% per un paio di kilometri, percorrendo altri tre tornanti. Una curva secca verso destra consuce poi nell'ultimo trato: un lungo semi-rettilineo con una serie di paracarri in cemento sulla destra: quasi subito si incontra una breve rampa intorno al 10%, dopodichè si tralascia sulla destra la stradina che conduce al Buco del Piombo e alla salute. La pendenza ora non è troppo impegnativa e in fondo si intravede già la circa verso destra che segna la fine della salita: oltrepassata questa, poche decine di metri conducono al piazzale antistante il parcheggio custodito dell'Alpe del Vicerè, a 923 metri di altitudinePrimo tratto ripido intorno al 10%

Termine del primo duro strappo

Inizio del durissimo tratto all'11%

Tornante

Tratto finale all'altezza della deviazione per il Buco del Piombo

Piazzale dell'Alpe del Vicerè

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: