Piani di Artavaggio dal Passo Culmine (Lc)

CARATTERISTICHE

Dislivello: 450 mt - Lunghezza 7.5 km

Attrezzatura: Scarpe da escursionismo semplice

Difficoltà:   (?) 

Tempo impiegato: 2,30 Ore

DESCRIZIONE

Il punto di partenza di questo itinerario si trova lungo la strada provinciale orobica, nel tratto che collega Moggio con il Passo della Culmine di San Pietro; superata la funivia di Moggio, si prosegue in auto per circa 6 km, fino a raggiungere una baita sulla sinistra, dopo la quale si trova uno spiazzo con una sbarra; siamo a circa 1200 metri di altitudine. Imbocchiamo la carrozzabile che, subito dopo la sbarra, entra nel bosco piuttosto fitto e scosceso.

Camminiamo in piano o leggera salita per circa un quarto d'ora, costeggiando il pendio sempre tra gli alberi. La pendenza si poi pian piano più decisa, senza mai esagerare e, dopo un piccolo tratto all'aperto da cui si gode di un bellissimo panorama sull'Alta Valsassina, iniziamo a percorrere dei tornanti con i quali si prende rapidamente quota.

Una decisa curva verso sinistra ci introduce poi in un pianoro, mentre tra le fronde degli alberi riusciamo a scorgere la stazione a monte della funivia di Artavaggio. Camminiamo quasi in pianura per circa un chilometro fino ad uscire dal bosco: sulla destra, sopra di noi, vediamo una casina, mentre di fronte a noi raggiungiamo un incrocio: a destra i cartelli indicano la Culmine, di fronte a noi la discesa verso Vedeseta mentre a sinistra la strada prosegue per Artavaggio. Proseguiamo un tratto nel bosco e costeggiamo una paluda; una breve salita ci conduce poi in una valletta in cui si trova un piccolo lago artificiale; di fronte a noi, qualche metro più in alto, vediamo già i rifugi di Artavaggio.

Superiamo un paio di dossi e con una salita piuttosto ripida raggiungiamo i ruderi del vecchio Albergo Sciatori: siamo ormai nel cuore dei Piani di Artavaggio (1650 mt. di quota); da qui due minuti siamo al Rifugio Casari ed in cinque minuti possiamo raggiungere il Rifugio Sassi Castelli, Rifugio Cazzaniga-Merlini, Rifugio Nicola, la baita della Luna e la funivia che sale da Moggio.

L'itinerario, sebbene non molto impegnativo e totalmente privo di difficoltà tecniche, è però piuttosto lungo: dalla sbarra fino al Rifugio Casari la tempistica è infatti di circa due ore e mezza.

Panorama verso il Passo Culmine

La carrozzabile per i Piani di Artavaggio

Vista su Moggio e l'Alta Valsassina

Pendii meridionali di Artavaggio

Ultimo tratto in vista dei Piani d'Artavaggio

Ed ecco anche il nostro immancabile Video, che riprende tutta l'escursione ! Buona visione :

 


 

Commenta questo Articolo :
Solo gli utenti Registrati possono inserire e visualizzare i commenti sugli articoli

Effettua Il Login qui a lato oppure Clicca qua per Registrati


 

Accedi

Effettua il Login:

Nome utente*
Password : *
Ricordami
 

I nostri Partner :

 

 

Condivimi Su :

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: