Ornica - Bocchetta d'Inferno [Bg]

CARATTERISTICHE

Dislivello: 1390 mt

Attrezzatura: Zaino con cibo bevande,scarponi da trekking e bastoncini da escursionismo

Difficoltà: (?)

Tempo impiegato:  3 h

DESCRIZIONE

 

La partenza è dal Comune di Ornica (922 mt.) sito in Val Brembana, si percorre la strada statale nr. 470 in direzione San Pellegrino Terme poi da qui in avanti seguiremo i cartelli. La strada di raggiungimento al centro non è larghissima ma ben asfaltata e di breve durata, arrivati al paese e superato di poco l' abitato possiamo trovare varie piazzole contrassegnate con la lettera P dove parcheggiare tranquillamente la macchina.

Percorriamo la strada asfaltata in salita e superiamo la chiesetta sulla destra, ci avviciniamo sempre di più al bosco dove dal secondo tornante troveremo dei cartelli che ci introducono in esso con indicato : Agriturismo Ferdy o Asinovia. Percorriamo da qui in avanti una strada a ciotoli fino a sbucare in un enorme prato con diverse baite isolate. In questo tratto a differenza che nel precedente le pendenze sono abbastanza accentuate con medie di 10-11 metri al minuto. Seguiamo il piccolo sentierino che risale fino ad inccrociare una strada sterrata percorribile anche dalle auto " porta all'agriturismo Ferdy", fino ad arrivare a : La Casera (mt 1415). Possiamo fare rifornimenti di acqua grazie alle numerosissime fontanelle anche se più avanti nel percorso incroceremo diversi fiumiciattoli.

Da qui in avanti il sentiero ( numero 106) prosegue stretto verso Nord-Ovest, abbastanza ripido con pendenze costanti. Lungo il percorso troveremo brevi tratti di passaggi su  rocce che non costituiscono però grandi ostacoli. La strada prosegue a tornanti fino alla Baita Claréi ( 1629mt.)

Saliamo abbastanza forte ma poco dopo troviamo un altra baitella, la baita Predù che merita sicuramente un minuto di pausa perchè costruita sotto un enorme masso che costituisce il tetto.

Il percorso prosegue con pendenze medio-basse e a ritmi costanti, solo un breve tratto di tornanti in salita con pendenze elevate ci porta ad un prato pianeggiande dove sorge l'ultima stazione : la baita corna dei vitelli (mt. 1910) . Anch'essa veramente curiosa come la precedente perchè costruita sotto un'erme masso.

Il sentiero prende a salire in una pista ripida a tornati attraverso la mulattiera che sorge di fronte a noi, man mano il paesaggio si è fatto spoglio, i pascoli hanno via via ceduto il passo a sterpaglie e macerie. A quota circa 2008mt sul presente percorso incrociamo anche il sentiero delle Orobie occidentali, contrassegnato con il numero 101 (che porta al Rifugio Grassi da un lato e al Rifugio Benigni dall'altro).

L'ultimo tratto prima della Bocchetta d'Inferno si sviluppa su un ghiaione, dove dobbiamo prestare massima attenzione ai segnavia bianchi e rossi che si disperdono nella moltidune di rocce. Poco più avanti noteremo sicuramente un enorme masso che prende il nome di Sfinge, uno sperone roccioso che sembra riprodurre il volto enigmatico degli antichi monumenti egizi. Una presenza inquietante e severa, che domina la parte terminale della Val d'Inferno, prima dell'erta finale verso la Bocchetta d'Inferno (2306 metri ).

Avendo a disposizione ancora fiato e buone gambe, si può proseguire sulla sinistra, seguendo il sentiero che sale il versante nord-orientale del Pizzo e, percorrendo un ampio vallone tra facili rocce e sfasciumi, tenendosi a destra della cresta ed in ultimo percorrendo un tratto della cresta nord con sentiero segnalato, si raggiunge la Vetta fino alla croce sommitale del Pizzo Tre Signori 2554 mt.

Il rientro al nostro punto di partenza si sviluppa sugli stessi passi dell'andata, il trekking si è presentato abbastanza lungo e con dislivelli abbastanza importanti, è sconsigliato se non si ha un discreto allenamento. Tuttavia la grande presenza di Baite e Rifugi possono costituire gradevoli mete finali della nostra gita.

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: