Resegone dal Passo del Giuf (Lc)

Il Resegone, altrimenti detto anche Monte Serada, domina con la sua imponenza e le sue cime aguzze la città di Lecco, separando nettamente la zona Lariana dalle Valli Bergamasche. La via normale di salita alla Punta Cermenati (vetta più alta, nei pressi della quale si trova il Rifugio Azzoni) parte da Morterone; in questo itinerario descriviamo una piccola variante, per poi unirsi alla via di salita citata. Partiamo dai Piani d'Erna, ampio pianoro raggiunibile con la funivia che parte da Versasio, oppure a piedi in circa un'ora e trenta passando per il Rifugio Stoppani. Seguiamo le indicazioni per il Passo del Giuf, tagliando i prati dove ancora si possono vedere i ruderi dei vecchi impianti sciistici attivi nella zona fino a qualche decennio fa. Entriamo poi nel bosco proseguendo in leggera salita; il sentiero si stringe leggermente e superando alcune rampe raggiungiamo il Passo del Giuf, a circa 45 minuti dai Piani d'Erna. Proseguiamo nel bosco ora in leggera discesa, ignorando la deviazione sulla destra che conduce comunque alla vetta del Resegone ma percorrendo un sentiero più difficile e pericoloso. In breve raggiungiamo il sentiero che risale da Morterone e dalla Forcella di Olino, nei pressi della Sorgente delle forbasette. Siamo ora sulla via normale e proseguiamo sicuri seguendo le indicazioni e l'ampia traccia in salita costante. Superato con alcuni tornanti scavati nelle rocce con tratti piuttosto impegnativi, usciamo finalmente dal bosco e di fronte a noi compare, anche se ancora un po' lontana, la croce di vetta del Resegone. A questo punto è necessario seguire bene le indicazioni sulle rocce, onde evitare di seguire una delle numerose tracce che si staccano a destra e a sinistra. Con alcuni tornanti piuttosto ripidi si guadagna quota raggiungendo una piccola forcella che guarda sul ripido versante opposto. Si piega a destra, superando alcune facili roccette e in pochi minuti si raggiunge il Rifugio Azzoni, a 1860 metri, inconfondibile con il suo colore rosso. Da qui la salita ai 1875m della Punta cermenati è un gioco da ragazzi: un paio di tornanti e qualche scalino in cemento conducono alla base dell'enorme croce di vetta, da cui si gode di un magnifico panorama sulla città di Lecco, proprio sotto i nostri piedi.

Il Resegone dai Piani d'Erna

Ultimo tratto di salita verso la vetta del Resegone

Punta Cermenati

L'enorme croce di vetta del Resegone

Il Rifugio Azzoni dalla vetta

Panorama su Lecco

Vista sulla pianura

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: