Rifugio Chiavenna da Fraciscio [So]

CARATTERISTICHE

Dislivello: 610 mt

Attrezzatura: Scarpe da escursionismo semplice, zaino con cibo e bevande

Difficoltà: (?)

Tempo impiegato:  1 ora e 50

DESCRIZIONE

 

Vista aerea con il Drone sull'Alpe Angeloga

Il Rifugio Chiavenna (2044 mt.) è una bellissima struttura situata nella piana dell'Alpe Angeloga, nel cuore della Valle Spluga, ai piedi del maestoso Pizzo Stella (3163 mt.), conquistato nel 1865 dall'alpinista inglese John Ball

L'escursione parte dalla fraz. di Fraciscio (1341 mt.) appartenente al Comune di Campodolcino (So), in auto lo si raggiunge passando da Chiavenna e seguendo poi le indicazioni per San Giacomo Filippo (costeggiando lateralmente anche il percorso della storica Via Spluga), raggiunto e superato Campodolcino (1071 mt.) svoltiamo a sinistra nei pressi della chiesa e continuiamo per 3km fino a Fraciscio (famoso per aver dato i natali al beato Luigi Guanella), posteggiamo nell'ultimo posteggio disponibile (seguendo e superando il cimitero) in loc. Le Soste (1440 mt.)

Qui sono disponibili diversi posteggi per le auto, essendo però una meta molto frequentata vi consigliamo di partire presto per non rischiare di trovare posto.

Strada che arriva al Posteggio "Le Soste" di Fraciscio

Lasciata la vettura ci incamminiamo lungo il comodo sentiero sterrato che pian piano si addentra nel bosco, il sentiero è contrassegnato sulle cartine con la sigla C3

L'ambientazione è stupenda, costeggiamo anche il Torrente Rabbiosa che da il nome all'omonima valle che stiamo percorrendo

Posteggio " Le Soste", 1400 mt. di quota

Prima parte del Sentiero C3

Il sentiero prosegue quindi per circa 30 minuti con le medesime caratteristiche descritte sopra; raggiunta orientativamente la quota di 1600 mt. (dopo aver attraversato il torrente), il tracciato prende a salire a tornanti con pendenza molto accentuata facendoci guadagnare gran parte del dislivello della gita.

Sentiero C3 verso il Rifugio Chiavenna, tratto nel bosco

Soprattutto nei caldi mesi estivi, vista l'esposizione, questo tratto in totale campo aperto potrebbe presentare non poche difficoltà.

Tratto a tornanti con forte pendenza

Tratto a tornanti con forte pendenza

Proseguiamo con il Sentiero C3 (impossibile sbagliare visto che il tracciato è solamente uno) fino a raggiungere alcuni gradoni in pietra che costeggiano dall'alto il corso del torrente.

In molti tratti vi consigliamo anche una sosta per ammiraere le piccole cascatelle e il corso del fiume stesso, vi proponiamo alcuni scatti qui :

Una bellissima cascata del Torrente rabbiosa

Torrente Rabbiosa

Qui su una roccia a lato del sentiero troviamo scritto Rifugio Chiavenna a 10 minuti di cammino.

Sentiero C3 che diventa panoramico sulla Valle

Ormai manca veramente poco, superiamo questi ultimi gradoni quando improvvisamente il sentiero spiana portandoci in una bellissima conca naturale perfettamente pianeggiante. Ci troviamo all'Alpe Angeloga, un cartello di legno ci indica il Rifugio, anche se ormai mancano pochi minuti.

Ultimi cartelli presso Alpe Angeloga

Il Rifugio Chiavenna è situato alla quota di 2044 mt. nel cuore della Valle Spluga, la piana è un posto ideale per fare delle passeggiare nei pressi  del grande Lago di Angeloga, distante poche centinaia di metri dal Rifugio.

Il panorama è splendido, con il maestoso Pizzo Stella (3163 mt.) che domina tutta la scena.

Rifugio Chiavenna (2044 mt.) con i due gestori, Claudio e Beatrice

Torrente con il Pizzo Stella sullo sfondo

Lago di Angeloga

Claudio e Beatrice, i gestori, con le loro splendide bambine Greta e Beatrice vi accoglieranno nel loro splendido Rifugio, qui sotto vi mostriamo anche qualche scatto interno della struttura.

Rifugio Chiavenna, interno del Rifugio sala da pranzo

Rifugio Chiavenna, interno del Rifugio sala da pranzo

Rifugio Chiavenna, particolare interno

Dopo un gustoso pranzo, consigliamo i buonissimi "Gnocchetti di Chiavenna" e altre specialità tipiche, ci prepariamo a scendere per la stessa via dell'andata. Sentiero che presenta poche difficoltà, prestare attenzione solamente a qualche gradone scivoloso.

 

Vi lasciamo anche al nostro Videotrekking, che riprende tutto l'itinerario di salita. Buona visione:


 

Commenta questo Articolo :
Solo gli utenti Registrati possono inserire e visualizzare i commenti sugli articoli

Effettua Il Login qui a lato oppure Clicca qua per Registrati


 

Accedi

Effettua il Login:

Nome utente*
Password : *
Ricordami

LogoAlpeTeglio

 

I nostri Partner :

 

 

Condivimi Su :

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: