Rifugio Marchett da Versasio (Lc), Via per il Passo del Cammello

CARATTERISTICHE

Dislivello: 600 mt

Attrezzatura: Scarpe Adeguate e indumenti per coprirsi, nelle stagione calde portarsi delle bevande

Difficoltà: (?)

Tempo impiegato: 1,50 Ore

DESCRIZIONE

 

Buongiorno amici, la nostra escursione odierna ci condurrà al Rifugio Marchett, una bellissima struttura sita ai Piani d'Erna nel "Vecchio Borgo" composto da una chiesa e poche case, che rappresentava il riferimento per gli alpeggiatori che, in passato, caricavano le malghe circostanti.

La partenza è dal Piazzale della Funivia che conduce ai Piani d'Erna , in loc. Versasio (600 mt.). Per raggiungere il Piazzale dovremmo lasciare la SS36 seguendo le indicazioni per Valsassina, superata la prima galleria alla nostra destra prendere l'uscita per Piani d'Erna, al primo bivio prendere le indicazioni per Piani d'Erna-Versasio. Una volta raggiunto l'ampio posteggio possiamo lasciare qui la nostra vettura, ricordo che nei giorni feriali il parcheggio è gratuito, mentre nei festivi e sabato/domenica la tariffa giornaliera è di 2 euro.

Versasio, il Piazzale della Funivia

Sulla destra rispetto al parcheggio, guardando il Pizzo d'Erna di fronte a noi, è presente un grosso cartello escursionistico di colore giallo, che indica la dicitura di diversi Rifugi e anche l'indicazione "Tutte le Direzioni" , seguiamo i cartelli e ci introduciamo nel bosco. Ora il sentiero prende a scendere piano piano nel bosco senza nessuna difficoltà, seguire sempre i cartelli "Tutte le Direzioni", dopo pochi minuti incrociamo una strada asfaltata, a questo punto girare alla nostra sinistra, seguendo anche un cartello indicativo che indica nella nostra direzione il Passo del Cammello.

Prima parte del percorso

Cartelli indicativi per il Passo del Cammello

La strada asfaltata ci conduce in pochi minuti all'inizio vero e proprio del sentiero per il Passo del Cammello, che incontriamo sulla nostra destra ritrovando di nuovo le indicazioni per il Passo (sentiero n. 18) che ci porterà ai Piani d'Erna. Il tracciato inizia subito su sfondo sconnesso, in ogni caso è abbastanza largo e le pendenze sono abbastanza delicate, ci lasciamo introdurre quindi nel bosco. Ben presto però le cose cambiano, il sentiero si stringe e diventa sempre più ripido, in alcuni casi incontreremo anche diverse catene come mostrato nell'immagine qui sotto. Il panorama è sempre spettacolare sui laghi sottostanti, e ben presto la quota si guadagna. Prestiamo attenzione a non confonderci con le numerose diramazioni del sentiero principale, noi dobbiamo sempre mantenere il principale che si sviluppa sempre in salita e in ogni caso è molto bel segnalato da numerosi segnavia di colore rosso/bianco.

Fine asfaltato e inizio del sentiero "Passo del Cammello"

Tratto iniziale del Passo del Cammello

Si prende a salire...

Il tracciato si alterna in brevissimi tratti pianeggianti a lunghi tratti in salita, dove spesso è necessario l'uso delle mani per superare dei brevi tratti di roccia, ad un certo punto superati 2 diversi pali dell'alta tensione, veniamo introdotti in un bosco, qui le pendenze si azzerano, diventando in alcuni tratti anche quasi in discesa. Il sentiero è sempre uno, anche se spesso in alcuni tratti possiamo incontrare qualche piccola e insignificante diramazione, ignoriamola mantenendoci sempre sul tracciato principale, che a questo punto riprende a salire abbastanza deciso verso il termine del bosco. Una volta giunti nella parte finale ci ritroviamo su un sentiero pianeggiante di grosse dimensioni , qui è presente un cartello escursionistico verde che presenta il "Sentiero Natura" , questo non è altro che un tracciato che porta ad anello nella conca dei Piani d'Erna, ignoriamo la direzione proposta dal cartello e svoltiamo alla nostra destra. 

Tratto con qualche catena

Bel panorama

Inizio tratto pianeggiante nel bosco

Qualche ostacolo facilmente superabile

Superato questo brevissimo tratto pianeggiante incontriamo un cascinale e qualche casa sparsa, qui ci troviamo in  Loc. Forcella (1200 mt.), proprio a pochi metri dalla " Chiesetta Santa Maria della Neve". In questo punto vengono proposti numerosi cartelli escursionistici, tra cui uno in legno che indica il ritorno al Parcheggio della Funivia per il Passo del Cammello in 1 ora e 10. Raggiunta la bellissima chiesetta la costeggiamo e ci introduciamo in uno stupendo Borgo, questo è il vecchio Borgo che rappresentava il riferimento per gli alpeggiatori che, in passato, caricavano le malghe circostanti.

Chiesetta di Santa Maria della Neve

Attraversato per qualche decina di metri il Borgo ecco comparire di fronte a noi il Rifugio Marchett (1250 mt.), che è posto qui ai piedi del Resegone nella parte occidentale dei Piani d'Erna.La struttura è nata dalla famiglia Locatelli nel 1964 e prende il nome di "Marchett" per la grande presenza di nomi Marco al suo interno, e da qui lo pseudonimo "Marchett".

Rifugio Marchett

Dopo una bella sosta ad ammirare i Piani d'Erna con il maestoso Resegone, riprendiamo lo stesso sentiero dell'andata, prestando massima attenzione, questo sentiero infatti non è certamente semplice da svolgere in discesa data la sua presenza di tratti di roccia con pendenze abbastanza marcate. In ogni caso segnaliamo anche questo percorso , il quale conduce sempre da Versasio al Rifugio Marchett passando però per il Rifugio Stoppani, potrebbe essere una valida alternativa per la discesa.

 

Ed ecco qui invece il VideoTrekking della nostra escursione :

 

LogoAlpeTeglio

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: