Monte Cornizzolo da Canzo (Co) loc. Fonti Gajum

CARATTERISTICHE:

 

Dislivello: 760 mt.

Attrezzatura: Scarponcini da escursionismo e zaino con indumenti di ricambio

Difficoltà:  (?)

Tempo impiegato: 2 ore e 40

DESCRIZIONE:

 

Interessante escursione per raggiungere la cima del Monte Cornizzolo, una delle principali vette del Trinagolo Lariano  ( 1240 mt), sul confine con le province di Lecco e Como. 

Passeremo per il Rifugio Marisa Consigliere, che si trova un centinaio di metri prima della vetta. La nostra partenza è dal Gajum di Canzo, una delle fonti di acqua potabile più rinomate e conosciute della zona, che secondo la tradizione rappresenta la terza fonte più pregiata di Canzo.

 

Raggiungiamo il Comune di Canzo (Co), tramite la SS36 con uscita Erba e poi con la provinciale della Valsassina 41 fino a Canzo. Una volta raggiunto il centro del paese dobbiamo seguire i cartelli marroni per Gajum e percorrere interamente la Via Gajum. Posteggeremo proprio al termine della strada, nei pressi dell'albergo ristorante Sorgente (483 mt. di quota)

Parcheggio Fonte Gajum a Canzo (Co)

Una volta lasciata la nostra vettura troviamo una moltitudine di cartelli escursionistici, forse troppi, occorre quindi fare chiarezza. 

Seguiamo le indicazioni per Via S. Miro, seguendo i cartelli escursionistici che indicano : S. Miro, Alpe Alto, Cornizzolo. Iniziamo quindi a percorrere una strada carrozzabile ciottolata, con pendenza lievemente in salita e molto spaziosa.

Parcheggio Fonte Gajum a Canzo, prime indicazioni

La prima parte del Tracciato, orientativamente fino al Rifugio Agriturismo Terz'alpe coincide con il Sentiero Geologico Giorgio Achermann. Lungo il cammino troveremo infatti accanto ad alcune rocce e massi particolari provenienti da lontano durante le epoche passate, alcuni pannelli che ne spiegano le caratteristiche .

Sentiero Geologico Giorgio Achermann

Proseguiamo sempre diritti, ignorando qualche indicazione escursionistica che si discosta dalla strada principale, fino ad incontrare un netto bivio (immagine qui sotto).

Qui ci troviamo a quota 570 metri e dobbiamo proseguire mantenendo la sinistra, sulla destra si stacca un altro itinerario che porta sempre sul Cornizzolo ma è un percorso diverso dal nostro.

Deviazione, svoltiamo a sinistra "diritti" per raggiungere il Rifugio Agriturismo Terz'alpe

Poco più avanti incontriamo un ponticello che permette di oltrepassare il Torrente Ravella 

Superato il ponticello lungo il sentiero troviamo diversi pannelli informativi del Sentiero Geologico, in particolare in questo tratto è possibile ammirare le "sorgenti pietrificanti" e le "marmitte dei giganti".

Massi Erratici lungo il sentiero geologico

Le marmitte dei giganti, sentiero geologico

Il sentiero è sempre ottimamente segnalato e fino ad ora con pendenza costante e poco accentuata.

Proseguendo con il nostro itinerario incontriamo un nuovo ponte, sul quale apare una scritta "ponte dei poveri" ci troviamo a quota 705 metri. Superato il ponte incontriamo una serie di gradoni che ci fanno guadagnare quota , successivamente troviamo sulla destra un acquedotto (con una fontanella d'acqua) e nuovamente un ponticello metallico.

Loc. Terz'alpe , ponte dei poveri

Superato anche questo ponticello ritroviamo una serie di gradoni che in pochi minuti ci accompagnano al Rifugio Agriturismo Terz'alpe (793 mt.).La struttura sia esternamente, ma soprattutto internamente, è molto gradevole; è stata recente ristrutturata ( marzo 2016) ed è gestita da nuovi gestori. Questo rifugio può costituire un'ottima base di appoggio per la nostra escursione.

Rifugio Agriturismo Terz'alpe

Proprio davanti al Terz'alpe troviamo un cartello escursionistico che indica "Alpe Alto" alla nostra destra, imbocchiamo questa direzione costeggiando la staccionata dell'agriturismo.

Davanti al Rifugio Agriturismo Terz'alpe seguire le indicazioni a destra sentiero nr. 6

Dopo aver oltrepassato alcune stalle e ricoveri di animali troviamo nuovamente dei cartelli escursionistici, seguiamo la direzione indicata dal cartello "sentiero n. 6" addentrandoci nel bosco ( attenzione, la vegetazione potrebbe oscurare il sentiero, una volta lasciato il cartello escursionistico il sentiero piega nettamente alla nostra destra).

Sentiero nr. 6 che prosegue in salita nel bosco

Seguiamo quindi la traccia che man mano diventa sempre più marcata; successivamente il sentiero interseca più volte una strada carrozzabile, noi però dobbiamo proseguire sempre in salita nel bosco seguendo i chiarissimi bolli escursionistici bianchi e rossi.

SentieroNumero6NelBoscoVersoCornizzolo

Ora inizia il tratto più impegnativo, una serie di tornanti ci fannoguadagnare rapidamente quota nel bosco, il sentiero è molto chiaro ed impossibile sbagliare.

Più volte troveremo dei cartelli che indicano il limite della "Riserva Naturale del Sasso Malascarpa". Terminato il bosco il panorama si apre completamente, sotto di noi troviamo la Terz'alpe che abbiamo appena lasciato e sopra di essa maestosi i Corni di Canzo.

Termine del bosco e panorama

Panorama su Terz'alpe e sui Corni di Canzo

Seguiamo il sentiero fino a raggiungere "Alpe Alto" (1096 mt.), esso è un nucleo antico (sono visibili diverse rovine) ed è anche disponibile un bellissimo spazio picnic coperto con tavoloni sedie e barbecue.

Alpe Alto (1096 mt.) - nucleo antico

Lasciato il nucleo alle spalle proseguiamo, ora il sentiero si fa pianeggiante e prosegue in un bellissimo bosco di larici. Manteniamo il sentiero fino ad intersecare una strada carrozzabile che conduce alla "Colma". Qui dobbiamo svoltare alla nostra destra seguendo i cartelli escursionistici per Cornizzolo segnavia n. 3

In questo punto, da sinistra, proviene anche il sentiero escursionistico da Valmadrera (Lc), descritto in questo nostro itinerario

Seguire a destra, sentiero nr. 3 per il Cornizzolo

Ci manteniamo in piano su questra strada ampia e carrozzabile che in pochi minuti ci porta al Rifugio Marisa Consigliere SEC (1100 mt.).

l Rifugio ha a disposizione un locale invernale sempre aperto, 16 posti letto e 80 posti pranzo.

La cima del Monte Cornizzolo

Davanti al Rifugio troviamo una serie di cartelli escursionistici, tra cui quello del Monte Cornizzolo di nostro interesse. Ci avviamo risalendo il versante in direzione della gigantesca croce di vetta e, in meno di 10 minuti di cammino, ci troviamo a quota 1240 mt.

Risalendo il pendio del Monte Cornizzolo, vista sul Rifugio Marisa Consigliere

Il panorama dalla vetta è bellissimo; vediamo i Corni di Canzo, il Monte Rai, il Corno Birone e i sottostanti Laghi di Pusiano e Annone.

Vetta del Monte Cornizzolo (1240 mt.)

 

Per i ritorno percorriamo lo stesso percorso della salita, prestare attenzione nei tratti nel bosco in quanto le foglie potrebbero nascondere sassi o avvallamenti del terreno.

I cartelli segnaletici indicano perfettamente la direzione anche in fase di discesa ( seguire per Terz'alpe e poi Canzo-Gajum)

 

Vi lasciamo al nostro immancabile Videotrekking che mostra passo passo tutto il nostro itinerario :

 

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: