Tassa di soggiorno il Alta Valtellina, scoppiano le polemiche

Ha suscitato scalpore e polemiche, come ampiamente prevedibile, l'idea di istituire una tassa di soggiorno nei comuni dell'Alta Valtellina, in particolare Bormio e gli altri comuni della Comunità Foto di www.bormioonline.itMontana Valdidentro, Valdisotto e Valfurva.

La nuova imposta, che dovrebbe entrare ufficialmente in vigore, quantomeno a Bormio, a partire dal 1 dicembre 2013, sarà destinata ai non residenti che soggiorneranno almeno una notte nei comuni coinvolti o sostano alla guida di autocaravan nelle strutture ricettive, e verrà versata contestualmente al pagamento delle strutture stesse, come per altro accade in altre città italiane.

I proventi ricavati da tale imposta saranno finalizzati a sostenere iniziative turistiche, secondo quanto dichiarato dai vertici della comunità montana, sebbene a molti l'idea non piaccia.

In particolare è da segnalare il parere negativo del comune di Sondalo, che pare non voler aderire all'iniziativa. In ogni caso tale tassa dovrà essere ancora approvata e autorizzata entro l'estate 2013 da parte dei comuni che intenderanno aderire al progetto.

Corvatsch Gruppi

 

 

 

 

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal:

 


Save
Cookies user prefences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Info estese
www.saliinvetta.com