Gran neve sulle Alpi, è il turno della fascia centro-orientale

Week end dell'Epifania caratterizzato da forte maltempo sulle Alpi, in particolare nel settore centro-orientale. Mentre infatti su Valle d'Aosta e Piemonte si affacciano già le prime schiarite, forti precipitazioni insistono su Lombardia, Piemonte e Veneto. Come successo durante il neve alpipeggioramento di Natale, la quota neve rimane piuttosto alta per il periodo, e variabile da zona a zona.

Mentre infatti nella Lombardia centro-occidentale nevica oltre oltre i 1100-1200 metri, nella Valtellina centrale si va dai 1000 metri del versante retico ai 1400 metri di quello orobico. Nelle Dolomiti quota neve variabile tra i 1000 e i 1300 metri.

Si tratta comunque di neve molto pesante alle basse quote il che, unito agli accumuli notevoli che si stanno registrando, comporterà un elevato rischio valanghe nei prossimi giorni. In Lombardia si sono registrati 50cm di neve fresca al Lago Palù (totale 167cm al suolo) e 40cm a Pescegallo, in Val Gerola (con un totale di 149cm al suolo). Nei fondovalle dolomitici si registrano accumuli variabili, con punte di 30-40 cm nelle valli più alte come l'Alta Badia e la Val Gardena.

Anche oggi si sconsiglia il transito delle auto sui valichi alpini di Lombardia, Trentino Alto Adige e Veneto, se non per estrema necessità.

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: