Ancora valanghe sulle Alpi: disagi in Val d'Aosta, nuovi distacchi ad Arabba

In questi giorni il pericolo di valanghe si concentra sul settore nord occidentale della Alpi, zona finora rimasta il linea generale ai margini dei disagi che hanno invece colpito il resto della  catena. Nelle ultime ore sono stato oltre 50 i centimetri di neve caduti oltre i 2000 metri, riuscendo in molto casi, grazie alla neve già presente, a coprire del tutto i paravalanghe posti a monte dei centri abvalanghe alpiitati, rendendoli quindi inutilizzabili.

Per questo motivo il sindaco di Courmayeur Fabrizia Derriard è stata costretta ad evacuare alcune abitazioni nei pressi di Entrèves. E' stata inoltre chiusa alla circolazione la strada che da Pré Saint Didier porta a La Thuile a causa di una slavina finita sulla sede stradale.

Alcuni disagi ancora anche ad est, ad Arabba, una delle zona più martoriate  nelle scorse settimane: un fronte di neve di 300 metri di è staccato dal Burz, la collina che domina il piccolo centro dolomitico, sommergendo parzialmente un'abitazione; per fortuna gli abitanti sono rimasti indenni.

Il pericolo valanghe resta molto forte (grado 5) in Val d'Aosta e forte (grado 4) nella maggior parte dei restanti settori alpini anche nei prossimi giorni, in previsione di nuove precipitazioni in arrivo alla fine del week end.

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: