Benvenuto inverno, oltre un metro di neve sulle Alpi Occidentali

neve alpi occidentaliDopo un autunno caratterizzato da temperature miti e cieli sereni, finalmente l'autunno ha deciso di far sentire la sua voce, a tratti con caratteristiche anche invernali. Sono state soprattutto le Alpi occidentali ad essere colpite dalla perturbazione atlantica che ahimè ha provocato anche alcuni danni nelle zone di pianura.

Il limite della neve inizialmente intorno ai 1500 metri si è poi alzato leggermente, garantendo però accumuli notevoli. Le precipitazioni più abbondanti hanno interessato la zona del Monte Rosa, a cavallo tra Val d'Aosta e Ossola: superato il metro e 20 a Cervinia nella parte alta del comprensorio, mentre anche l'Alpe Veglia, la val Divedro e Macugnaga hanno registrato accumuli che sfiorano i 100 cm. Situazione interessante anche in Lombardia, sebbene con accumuli inferiori: imbiancata Livigno con una ventina di centimetri, accumulo simile anche a Madesimo e nel versante retico della Valtellina.

Leggermente tagliato fuori il Nord Est e le Dolomiti, che però avevano già visto precipitazioni rilevanti durante lo scorso peggioramento.

Corvatsch Gruppi

 

 

 

 

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal:

 


Save
Cookies user prefences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Info estese
www.saliinvetta.com