Passo Agueglio da Cortenova (Lc)

Un valico sconosciuto ai più, isolato ai piedi delle rocce della Grigna, talmente ignorato che non ha nemmeno un cartello segnaletico sulla sua vetta, una strada all'apparenza priva di senso ma che l'ingegner Pietro Pensa volle arditamente costruire per collegare Esino Lario con la Valsassina aggirando i pendii del monte San Defendente: questo è il Passo Agueglio, valico a 1142
metri, terrazza panoramica su Bellagio e la parte centrale del Lago di Como. Dal lato valsassinese la salita inizia a Cortenova, dove si abbandona la statale di fondovalle seguendo le indicazioni
per Parlasco ed Esino. Dopo una breve salita, un lungo rettilineo in discesa conduce fuori dal centro abitato e la strada si immette nel bosco, proponendo le prime rampe tra il 7 e l'8%.

Inzio salita a Cortenova

Rampe tra Cortenova e Parlasco

Non si tratta di salita continua, ma di strappi molto cattivi alternati a falsopiani, che ci accompagneranno per tutta la salita. si percorrono circa 2 chilometri abbondanti fino a raggiungere l'abitato di Parlasco, che superiamo con una strada esterna al centro, piuttosto pianeggiante. Terminato il paese una nuova rampa ed una curva a sinistra riportano nel bosco; si affronta ora uno dei tratti più impegnativi, dove le rampe superano il 9%. Superati due tornanti la pendenza si fa più dolce, intorno al 6%, si supera un parafrane (attenzione il fondo stradale è spesso sconnesso e si possono trovare massi sulla carreggiata caduti dalle pareti).

Pendenze quasi al 9% dopo Parlasco

Primo parafrane

Oltrepassata la località Albiga il bosco si fa più rado ed inizia a vedersi il Lago di Como; se state pedalando in una giornata assolata e calda inizia ora il tratto peggiore. Lunghe rampe con pendenze variabili tra il 7 e il 10%, una tratto veramente tagliagambe, soprattutto considerando il fatto che la meta non si vede mai, ad ogni curva sembra di raggiungere un traguardo ma sono tutte illusioni. Si affrontano poi due tornanti e la pendenza finalmente si fa più umana, si supera un altro parafrane preceduto da una fonte e la strada spiana completamente. In tutta tranquillità si percorre l'ultimo chilometro fino al piccolo spiazzo dove si trova la targa commemorativa di Pietro Pensa, vetta del Passo Agueglio, con una vista superba sul Lago di Como e sul Grignone.

Rettilinei assolati, la parte più impegnativa

Tratto pianeggiante finale

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: