Il mito delle Seven Summits

Aconcagua

 

Per i grandi nomi dell'alpinismo mondiale, le Seven Summits hanno sempre rappresentato un mito, uno dei grandi obiettivi da raggiungere a tutti i costi durante la propria carriera: si tratta delle sette cime più alte di tutti i continenti, vette site a migliaia di chilometri tra loro e immerse negli ambienti naturali più disparati.

 

Questo mito iniziò a diffondersi intorno alla metà degli anni 80, quando la scalata delle Seven Summits fu portata a termine da Richard Bass, un uomo d'affari statunitense con la passione per l'alpinismo, fu il primo a pensare di scalare le sette montagne più alte per ogni continente e completò l'impresa scalando l'Everest il 30 aprile 1985.

Successivamente fu la volta del canadese Pat Marrow nel Maggio nel 1986; tra gli alpinisti italiani, invece, è stato Rheinold Messner a completare l'impresa nel Dicembre 1986.

 

Per quanto riguarda l'Europa, esiste una disputa molto accesa su quale sia la vetta più elevata: i due contendenti sono il Monte Bianco, con i suoi 4810m, scalato per la prima volta nel 1786 dalla storica coppia Balmat/Paccard, e il Monte Elbrus (5642m), nel Caucaso, che per altro è un Vulcano, conquistato nel 1829; ancora non è stato chiarito se il Caucaso sia una catena montuosa europea o asiatica, poichè appartenenza politica e geografica non coincidono.

 

Spostandoci in Asia incontriamo ovviamente l'Everest, il Tetto del Mondo con i suoi 8848m, conquistato per la prima volta dalla storica spedizione del 1953 portata a termine dal neozelandese Edmung Hillary insieme allo sherpa Tenzing Norgay; l'Everest è la più alta delle Seven Summits ma di certo non la più difficile da scalare.

 

In Oceania la vetta più elevata appare misera se paragonata alle grandi montagne Himalayane: il Mount Kosciuszko, in Australia, misura infatti solo 2228 metri ed è stato conquistato nel 1840; non per questo, però, deve essere considerato una montagna priva di fascino.

Occorre però precisare che anche qui è aperta una controversia, il Mount Kosciuszko è il più alto dell'Oceania se si considera solamente la terraferma continentale; altrimenti il più alto in assoluto troviamo il Puncak Jaya (4.884 m), situato nell'isola di Nuova Guinea (anche se appunto appartenente politicamente all'Indonesia che è una regione Asiatica). Infine, la montagna più alta appartenente a una nazione dell'Oceania è invece il Monte Wilhelm in Papua Nuova Guinea, che è alto 4.509 metri.

 

La vetta più selvaggia e lontana delle Seven Summits, ed anche l'ultima ad essere stata conquistata nel 1966 è sicuramente il Mount Winson, in Antartide, che svetta sulla calotta ghiacciaia a 4884 metri.

 

I 6962 metri dell'Aconcagua rappresentano la vetta più elevata del Sudamerica: posto nella catena delle Ande in territorio argentino, vide la sua prima ascesa nel 1897, per poi essere considerato nel corso del 900 una delle vette più tecniche dal punto di vista alpinistico.

 

Per quanto riguarda l'Africa, la vetta principale è il Kilimanjaro con i suoi 5895 metri, anch'esso come L'Elbrus un Vulcano, conquistato per la prima volta nel 1889 ed ancora oggi meta di numerosi trekking, vista la pressochè totale assenza di difficoltà di tipo alpinistico lungo la via di ascesa.

 

Infine, in Nord America, il maestoso Mount McKinley, o Denali in Atabasco, che con i suoi 6194 metri domina l'Alaska e le immense terre selvagge che lo circondano.

 

Tra i record delle Seven Summits, oltre naturalmente alle prime salite che abbiamo visto all'inizio dell'articolo, troviamo le seguenti imprese :

Nel 1990, Rob Hall e Gary Ball furono i primi a scalare le sette cime in sette mesi

La prima donna a riuscire nell'impresa fu Junko Tabei che completò i Seven Summits nel 1992, mentre la più giovane è stata Samantha Larson a 18 anni.

Il più giovane alpinista assoluto a riuscire nell'impresa è invece Jordan Romero, che ha completato le salite all'età di 15 anni

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: