La Valle di San Lucano, un luogo ricco di storia

Vista dalla Grotta di San Lucano - photo by geovagando.blogspot.comLuoghi stupendi e poco conosciuti quelli della Valle di San Lucano, un’ampia e maestosa vallata del Veneto posta a pochi chilometri da Agordo, sulla quale si affacciano dei colossi delle dolomiti come l’Agner (m.2872) e le Pale di San Lucano (m.2409). Questi luoghi sono certamente meno blasonati delle Tre Cime di Lavaredo, del Sassolungo, della Marmolada e della rinnomata San Martino di Castrozza, ma sicuramente di altrettanto valore naturalistico.

Questa vallata alpina ha però una storia molto particolare da raccontare; in queste montagne viveva un tempo un uomo di nome Lucano, il quale nel 424 diventa vescovo di Bressanone dopo aver esercitato per anni la stessa carica a Belluno. Lucano è un uomo fantastico, che porta nel cuore i luoghi della sua nascita ed è molto amato dagli abitanti del posto. Questi anni però non sono tempi felici, la vallata viene colpita da una terribile carestia, così Lucano decide di interrompere il digiuno della Quaresima per cercare di combattere il periodo nero, ma viene chiamato a Roma, per giustificarsi di fronte a Papa Celestino I del suo gesto. Dal Papa ottiene il perdono, quindi ritorna a Bressanone, ma ben presto lascia la chiesa per rifugiarsi in una grotta isolata, che oggi porta il suo nome.

Successivamente si avvicina sempre di più a valle , nei pressi di una chiesa che è stata dedicata in suo onore; non si conosce, però, l'anno esatto della morte di Lucano, ma sappiamo che viene a mancare il 20 luglio. Viene fatto Santo per gli innumerevoli miracoli e prodigi, nonché per tutti i gesti che porta a termine nel corso della sua vita. Ricordiamo della leggenda del suo viaggio verso Roma, quando un grosso orso gli sbrana il cavallo, lui utilizza il plantigrado come mezzo di trasporto e una volta giunto a Roma ordina ad un stormo di pernici di seguirlo fino dal pontefice. Fortissimo è il suo legame con gli animali, come diversi altri Santi. Attualmente il culto di San Lucano è molto sentito in Val di Fiemme e a Belluno.

Una visita alla stupenda valle è consigliata, essa si discosta dalla strada che conduce da Agordo al Passo Pordoi; poco dopo l'imbocco della Valle si incontra una piccola chiesetta con tetto e campaniletto in legno, semplice e importante come il Santo, fatta costruire nel luogo della sua morte. Diverse sono le passeggiate possibili, possiamo certamente citare la Valle dell'Infermo o la Valle dell'Angheràz, come due mete accessibili a tutti.

Per chi avesse molta più esperienza e un piede sicuro possiamo proporre quella che porta alla Grotta di San Lucano, che utilizza un ripido sentiero in certi punti anche molto esposto ed attrezzato; una volta giunti nella grotta, è presente un tabernacolo bianco.

Certamente un luogo straordinario per osservare il paesaggio, pregare e rivivere questi luoghi ricchi di storia.

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: