La fortezza di Sigmundskron

Sigmundskron castel firmiano

Viaggiando sulla tangenziale di Bolzano in direzione Merano, non si può non notare l'imponente mole del castello di Sigmundskorn, in italiano Castel Firmiano, che domina la città dall'alto di un colle posto alla periferia sud del capoluogo altoatesino alla destra dell'Adige

Per "Castel Firmiano" s'intende anche la zona attorno alla rocca sulla quale è situata il castello ed in lingua tedesca per Sigmundskron viene designato anche il territorio oltre all'Adige sottostante chiamato in italiano "Ponte Adige"


Le origini di questa grande struttura architettonica, in parte andata deteriorandosi durante i secoli, sono molto antiche, risalendo addirittura all'Alto Medioevo, prima dell'anno mille; secondo alcuni studi, addirittura, la cappella di San Biagio, situata all'interno delle mura, è addirittura antecedente alla costruzione delle fortificazioni risalendo così a un periodo precedente IX secolo.

Nel 1027 l'imperatore Corrado II affidò il castello al vescovo di Trento, successivamente la struttura passò nelle mani di alcuni ministeriali, che da questo momento si chiamarono Firmian ( da qui anche Castello di Firmiano)

Successivamente ebbe un storia molto travagliata: la struttura passò di mano in mano tra i vari signori locali; fu il Principe del Tirolo Sigismondo d'Austria, che acquisto il complesso nel 1473, a dargli il nome di Sigmundskron. In seguito a causa di difficoltà finanziarie dovette pignorarlo.

Dopo una serie infinita di passaggi di proprietà, solo nel 1996 fu acquistato dalla Provincia Autonoma di Bolzano la quale nel 2003 autorizzò Rheinold Messner ad installarci una delle sedi del Messner Mountain Museum.

Il castello di Sigmundskron è stato un simbolo della lotta per l'autonomia Altoatesina: fu proprio in questo contesto che nel 1957 gli indipendentisti della SVP guidati da Silvius Magnago coniarono il motto "Los von Trient" (via da Trento), come provocazione nei confronti delle restrizioni imposte dalla provincia trentina alle mire autonomistiche altoatesine.

In tempi recenti durante una ristrutturazione nel marzo 2006, venne scoperta una tomba del neolitico, nella quale vennero ritrovati resti dello scheletro di una donna di età tra i 6.000 e i 7.000 anni

 

Nel contesto del Messner Mountain Museum, Castel Firmiano è il palcoscenico dedicato al rapporto tra la montagna e le sue popolazioni: qui non si vuole dare una visione celebrativa dell'alpinismo o delle grandi imprese, per questo ci sono le altre sedi del MMM, ma Messner ha voluto ricreare nella cornice di Sigmundskron l'atmosfera della montagna sacra tibetana e mostrare come la vita delle popolazioni delle terre alte venga plasmata dai pendii, dalle rocce, dai precipizi con cui convivono ogni giorno.

In seguito alle ultime ristrutturazioni è stata realizzata anche un'arena capace di ospitare conferenze, mostre e concerti.

Il Castello di Sigmundskron è aperto da marzo a novembre, per maggiori informazioni potete visionare il Sito Web ufficiale disponibile a questo indirizzo, nel quale trovere prezzi e contatti e diverse informazioni utili.

 

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: