Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi

Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi, vista del Monte Schiara

 

Il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi è un'area protetta istituita con la finalità di tutelare l'ambiente naturale e antropico compreso tra la valle di Zoldo (a nord) e l'Agordino (a sud), territorio che comprende ben 15 Comuni

Esso si trova come dice il nome nella provincia di Belluno in Veneto

 

Da un punto di vista Storico, viene prevista l'istituzione del Parco nell'estate del 1988, solamente due anni più tardi, nel 1990, verrà ufficialmente riconosciuto

Il Ministero dell'Ambiente attribuisce al parco una serie di “doveri”, ovvero:

Tutelare i valori naturalistici, storici, paesaggistici ed ambientali; migliorare le condizione di vita degli abitanti; promuovere la ricerca scientifica e l'educazione ambientale, ripristinare le attività agro-selvi-pastorali. Con questi presupposti viene istituito questo splendido Parco.

Inizialmente nel 1990 la superficie del Parco era 15.000 ettari, negli anni successivi a seguito di diversi provvedimenti furono inglobate altre aeree raggiungendo così un territorio tutelato di 31.512 ettari.

 

Si tratta di una zona sicuramente meno blasonata delle confinanti Dolomiti trentine e altoatesine, ma non per questo priva di fascino. Il territorio comprende il bellissimo massiccio montuoso delle Alpi Feltrine, tra cui svetta il Sass de Mura (2.547 mt.), con i pendii erbosi che lasciano rapidamente spazio a morene e circhi glaciali

Lo sviluppo verticale del Parco è molto elevato, si passa dai circa 400 metri delle pianure dell'Alto Veneto fino ai 2565 metri del Monte Schiara, la cima più elevata dell'intera area.

Cuore del Parco è il gruppo dei monti Sole-Feruch, alle cui pendici sorge il lago del Mis; risalendo più a nord si oltrepassa il torrente Cordevole nei pressi di Belluno per poi incontrare le pareti del Monte Schiara.

Il territorio si presenta anche estremamente ricco di risorse idriche; con diverse sorgenti, paludi e corsi d'acqua

 

Flora e Fauna del Parco delle Dolomiti Bellunesi sono ben fornite, la vegetazione è molto ricca e spazia dai boschi di latifoglie e di conifere, ai pascoli e immensi prati.

Anche gli animali che popolano il Parco, vista appunto la grande varietà di ambienti presenti, permette a numerose specie di trovare il proprio habitat all'interno dell'area

Principalmente troviamo le marmotte, i caprioli e i cervi. Sicuramente molto più complessi da avvistare ma comunque presenti sono l'Orso Bruno e lo sciacallo dorato (quest'ultimo è stato segalato in aree limitrofe al Parco ma, fino ad oggi, mai all'interno dei confini dell'area protetta), migrati in questi territori dall'est europeo. Nel 2014 si è diffusa la notizia anche di un rarissimo avvistamento di gatto selvatico !

 

L'intera area del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi è percorsa da una fitta rete di sentieri, molti dei quali percorribili anche in mountain-bike, che si snodano tra le valli e le bellissime cime di quest'area montuosa purtroppo ancora poco conosciuta.


 

Commenta questo Articolo :
Solo gli utenti Registrati possono inserire e visualizzare i commenti sugli articoli

Effettua Il Login qui a lato oppure Clicca qua per Registrati


 

Accedi

Effettua il Login:

Nome utente*
Password : *
Ricordami

 

I nostri Partner :

 

 

Condivimi Su :

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: