Baita Masone e Piani di Bobbio (Lc)

Questo itinerario è un sentiero alternativo per raggiungere i Piani di Bobbio partendo da Barzio, un percorso poco frequentato e molto impegnativo che ripercorre il tracciato della vecchia seggiovia che negli anni '60 collegava il centro valsassinese con la località sciistica. Si tratta di un sentiero molto ripido, sconsigliato da fare in discesa, e riservato ad escursionisti con buona preparazione fisica. Si parte dal cimitero di Barzio, seguendo i cartelli per Piani di Bobbio - Pequeno; si imbocca la strada asfaltata che risale dietro il cimitero e che dopo poco diventa sterrata. Continuiamo con alcuni tornanti in leggera pendenza, raggiungiamo un'abitazione isolata dove incontriamo i resti di un vecchio pilone della seggiovia e alcuni rottami di pulegge abbandonate. Continuiamo ancora qualche minuto fino a raggiungere un deposito di segheria; poco prima del capannone alcuni cartelli ci indirizzano verso un piccolo sentiero che sale ripido nel bosco; attenzione, nei mesi estivi il sentiero è spesso invaso dall'erba e quindi poco visibile. Imbocchiamo la traccia e saliamo ripidi nel bosco, con continui tornanti; a tratti il fondo è scivoloso e occorre fare attenzione. Dopo circa quindici minuti di salita estenuante raggiungiamo una zona rocciosa, dove superiamo alcuni salti sempre con ripidi tornanti ed alcuni gradoni. Terminata questa parte di esce all'improvviso dal bosco raggiungendo la bellissima radura dove sorge la Baita Masone (1124m); camminiamo ormai da circa 45 minuti. Risaliamo il ripido prato seguendo l'evidente traccia e rientriamo nel bosco; ora la vegetazione è più rada ma la pendenza sempre molto forte; a tratti incontriamo alcune placche rocciose, che implicano attenzione nel superarle. Dopo circa mezz'ora dalla baita raggiungiamo i ruderi della vecchia stazione intermedia della seggiovia, ormai quasi crollata, vicino alla quale sorgono ancora alcuni piloni arrugginiti. La salita non si placa, e continuiamo ora tra gli arbusti, mentre il terreno si fa più insidioso con numerosi gradini rocciosi e placche scivolose, mente alle nostre spalle si apre un bellissimo panorama sulla valle. In circa quarantacinque minuti di salita sfiancante passiamo nei pressi di un'enorme antenna ripetitore; ormai è fatta, ancora pochi minuti e il sentiero sbuca nello spiazzo antistante il vecchio Hotel Pequeno, oggi chiuso e in rovina. Da qui imbocchiamo una comoda strada carrozzabile, ed circa un quarto d'ora raggiungiamo in pianura i Piani di Bobbio, nel pressi della partenza della seggiovia "Fortino".

La strada che sale dietro al cimitero di Barzio

Ruderi della vecchia seggiovia

L'inizio del ripido sentiero nel bosco

Lo Zucco Angelone dalla Baita Masone

Baita Masone

Il sentiero sale ripido tra la vegetazione

Ruderi della vecchia stazione intermedia della seggiovia

L'arrivo a Bobbio presso l'ex albergo Pequeno

LogoAlpeTeglio

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: