Funghi di terra di Rezzago (Co)

CARATTERISTICHE:

Dislivello: 90 mt - 5km di strada totale

Attrezzatura: Zainetto, scarpe leggere da ginnastica o scarponcini da escursionismo

Difficoltà: (?)

Tempo impiegato:  45 minuti circa

DESCRIZIONE:

 

I funghi di terra di Rezzago (Co) costituiscono uno splendido fenomeno della natura, in questa area geografica del Triangolo Lariano in epoca Neozoica era interamente ricoperta dal Ghiacciaio Abduano. Durante il fenomeno di ritiro di questo enorme ghiacciaio, decine di grandi massi erratici furono qui depositati e le estensioni moreniche presero parte di questi territori.

I funghi di terra, noti anche con il termine scientifico di "Piramidi di Erosione", si formano principalmente in terreni morenici, e sono costituiti da materiali grossolani uniti da un "collante" limoso-sabbioso, per l’azione erosiva delle acque di ruscellamento le grosse pietre resistono all'erosione e proteggono parzialmente la parte sottostante, formando la tipica forma di un fungo.

Dopo questo breve cenno scientifico, ritorniamo al nostro trekking Risatona Posteggiamo la macchina nel comune di Rezzago (Co), facilmente raggiungibile in auto e ben segnalato, posteggiamo davanti al Municipio, qui è presente un grande parcheggio dove possiamo tranquillamente lasciare la nostra vettura (Quota di partenza 675 msm).

Immediatamente dal parcheggio troviamo una serie di cartelli escursionistici che indicano la direzione per i "Funghi", seguiamo la strada che dopo pochi metri si snoda all'interno delle bellissime viette storiche di questo paesino. All'uscita del centro abitato incontriamo nuovamente dei cartelli , la strada sempre su terreno asfaltato inizia a salire con una rampa breve ma veramente pendente ! Questo sarà fondameltamente l'unico tratto di pendenza sostenuta, il resto del percorso infatti sarà su terreno generalmente pianeggiante.

 

Tratto iniziale tra le viette del paesino

 

Cartelli all'uscita del paese

Raggiungiamo un ponticello, lo superiamo e finalmente ci addentriamo in uno stupendo bosco di castani, piante secolari che creano "soprattutto in periodo autunnale" un bellissimo connubio di colori. Il sentiero riprende a salire dolcemente fino a portarci nel pieno del bosco, qui i cartelli che indirizzano ai "funghi" si susseguono, ma è veramente impossibile sbagliare in quanto la strada battuta è una sola.

Ponticello

Tengo a precisare che nella zona sono presenti altri 2 "funghi di terra" ai quali alcuni cartelli rimandano, noi abbiamo visitato solamente il primo di essi, gli altri sono molto simili ( uno di essi è stato parzialmente recuperato dopo un crollo).

 

 

L'ultimo cartello ci indirizza sulla sinistra, perdiamo brevemente quota fino ad arrivare ad un sentiero molto ripido e stretto, interamente costellato da un corrimano in legno, la zona qui è abbastanza scivolosa e ripida "soprattutto in caso di piogge" prestiamo quindi la massima attenzione, il tratto di strada è brevissimo, dopo qualche decina di metri vediamo inalzarsi il nostro "fungo di terra - numero 1"

Ultimo cartello della deviazione 

 inizio sentiero con corrimano in legno

Il Fungo di terra numero 1

I "funghi di terra" sono strutture abbastanza instabili, uno dei 3 presenti in questa zona è già crollato ed è stato riposizionato. La presente passeggiata per interesse e facilità è l'ideale da effettuarsi anche con i bambini.

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: