Passo Trela e Casera di Trela (So)

La traversata della Val Trela è uno stupendo itinerario che permette di apprezzare angoli di natura selvaggia a pochi passi dall'affollato centro di Livigno. Il nostro percorso inizia a Trepalle, in località Pila, raggiungibile dalla strada che si stacca dalla statale 301 del Foscagno in prossimità della galleria paravalanghe all'imbocco della Vallaccia. Lasciata l'auto in uno degli spiazzi a bordo strada, ci incamminiamo lungo una salita piuttosto ripida, su fondo asfaltato, che permette di raggiungere alcune baite. Superate le abitazioni, incrociamo la mulattiera proveniente dal Passo del Foscagno e ci dirigiamo verso sinistra; con piccoli saliscendi entriamo
nel bosco per poi percorrere il bordo di una forra. Il sentiero è molto largo, anche se in alcuni punti sono evidenti degli smottamenti.

Crocifisso a Pila - Trepalle

Pila - Trepalle

Primo tratto del sentiero nel bosco

Dopo circa quindici minuti raggiungiamo il fondovalle della Val Pila dove, oltrepassato un ponticello sul torrente, ci uniamo al sentiero che proviene dal Lago di Livigno. La pendenza si fa ora più impegnativa con qualche rampa che rimonta i ripidi pascoli sulla destra orografica del torrente, fino a raggiungere gli ampi pianori a ridosso del Passo di Trela. Qui proseguiamo quasi in piano per circa quindici minuti, superando alcune evidenti frane scese dai ghiaioni sulla nostra sinistra e facilmente raggiungiamo il Passo di Trela, a 2295 metri, nei cui prati possiamo trovare ampie distese di stelle alpine.

Val Pila

Il sentiero sale in Val Pila

Ampie fioriture in Val Pila

Arrivo al Passo Trela

Stelle Alpine al Passo Trela

Proseguiamo quindi lungo il sentiero ben evidente, che continua quasi pianeggiante. Ad un bivio non segnalato, teniamo la traccia sulla sinistra, che risulta sempre essere la più marcata, scendendo di pochi metri verso dei piccoli laghetti naturali. Da qui il percorso prosegue tranquillo sul lato sinistro orografico della Val Trela, con pendenze molto leggere fino a raggiungere un ampio pascolo, che attraversiamo quasi in piano. All'improvviso, terminato il prato, il sentiero scende ripido per alcuni metri fino a che non compare sotto di noi la Casera di Trela (2170 metri), che sorge alla confluenza con l'aspra gola della Val Pettini, in direzione est, che scende verso la diga del Lago di San Giacomo di Fraele.

Discesa in Val Trela

Val Trela

Presso la Casera di Trela è possibile rifocillarsi (servizio di bar e ristorante con piatti tipici), acquistare prodotti caseari del luogo e osservare da vicino la vita dell'alpeggio. Da qui è possibile ritornare a Trepalle lungo l'itinerario appena descritto oppure scendere la ripida carrozzabile della Val Pettini fino al Lago di San Giacomo, e da qui rientrare a Bormio dal Lago di Cancano (servizio di autobus navetta da verificare, è necessario inoltre essersi organizzati con una seconda auto a Bormio).

Casera di Trela

Pascoli dell'Alpe Trela

LogoAlpeTeglio

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: