Lago Vago dalla Forcola di Livigno (So)

 

CARATTERISTICHE:

Dislivello: 400 mt.

Attrezzatura: Scarponcini da escursionismo, zaino con materiale per coprirsi e/o ripararsi e cibo

Difficoltà:  (?)

Tempo impiegato: 1.15 ore

DESCRIZIONE:

 

Il Lago Vago (2687 mt.) è sicuramente tra le mete escursionistiche più famose di Livigno (So)

Questo piccolo laghetto alpino è infatti famoso per gli straordinari colori, che vanno dall'azzurro al blu intenso.

L'escursione non è impegnativa ed è affrontabile tranquillamente anche dalle famiglie con i bambini

Potete seguire il percorso sulla Cartina Kompass nr. 96 – Bormio, Livigno Alta Valtellina

 

La partenza è situata nei pressi del Passo della Forcola, a quota di 2315 mt., valico che mette in comunicazione (chiuso in inverno) la Svizzera Canton Grigioni con Livigno (So)

Nei pressi della Dogana e del Rifugio Tridentina, è possibile posteggiare la vettura (parcheggi liberi), ci si incammina poi nei pressi della Guardiola della Guardia di Finanza e sul lato sinistro (vedi foto) troviamo dei cartelli escursionistici

Troveremo inizialmente dei cartelli che riportano solo la dicitura "Vach", che in dialetto livignasco significa appunto Vago, ovvero il Monte Vago, la vetta che sovrasta il Laghetto. Questa direzione va bene anche per noi !

Partenza itinerario al Monte Vago dalla Forcola di Livigno 

Forcola di Livigno (So)

Procediamo quindi in direzione Sud costeggiando la linea di confine Italia-Svizzera, incontriamo durante il sentiero diversi segnavia bianchi e rossi e alcuni ometti (costruzioni di pietra).

Attraversiamo alcuni pascoli e poco più avanti il sentiero inizia ad inerpicarsi, prestiamo un po di attenzione a questo tratto perchè la terra potrebbe risultare un po scivolosa

Primo tratto del trekking tra i pascoli 

Mucche durante la prima parte dell'escursione

Incontrati dei cartelli escursionistici (gli unici di questa gita) dobbiamo prestare attenzione e svoltare a sinistra seguendo le indicazioni per Lago Vago, segnavia 112, che ora finalmente troviamo riportato

Attraversiamo quindi il torrente e procediamo in direzione Est lungo un traverso ben marcato e visibile. Siamo nel cuore della Val Orsera

Deviazione sentiero 112 per il Monte Vago

Panorama sulla strada del Passo della Forcola 

Panorama sul Massiccio del Bernina lungo il sentiero 112 per il Monte Vago

Senza possibilità di errore procediamo guadagnando un discreto dislivello, ad un certo punto il sentiero sterrato lascia spazio ad una pietraia, qui sono visibili gli ometti (costruzioni in pietra) che aiutano a mantenere la giusta direzione

Giunti a questo punto non manca molto, in pochi minuti il laghetto risulterà visibile !

Ultimo tratto prima del Lago Vago

Procediamo ora in falsopiano lungo un traverso, dopo poche decine di metri riusciremo a vedere gli straordinari colori del Lago Vago.

Vista del Lago Vago dall'alto

Seguendo una traccia di sentiero poco visibile tra rocce e ghiaioni,abbandoniamo il sentiero che prosegue verso la vetta del Monte Vago (sentiero difficile per escursionisti esperti) e iniziamo a scendere in direzione del Lago, nell'ultimo tratto ci saranno anche dei segnavia e un ometto !

Vi consigliamo chiaramente una sosta in questo bellissimo luogo, spesso riparato dal vento e quindi ancora più piacevole!

Lago Vago a Livigno - 2687 mt.

Per il ritorno dobbiamo seguire fedelmente il percorso dell'andata, dove non segnaliamo particolari difficoltà

 

Per questo itinerario è possibile scaricare gratuitamente la Traccia Gps, segui le istruzioni qui sotto...

Buona gita a tutti. Giorgio

 

Ecco anche il Video, spero che vi piaccia:

 

Disponibile file .gpx del percorso, accedi tramite il pannello sottostante per visualizzare e scaricare il file !

 

LogoAlpeTeglio

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: