Passo della Rossa e Valdeserta - Alpe Devero (VB)

L'Alpe Devero offre decine di possibilità per gli amanti del trekking, sia invernale che estivo, e l'escursione qui proposta è una delle più belle dal punto di vista paesaggistico, nonchè una tra le più impegnative. Dal centro abitato di Devero si prosegue seguendo le inidcazioni per il Passo della Rossa verso l'Alpe Campello, superata la quale si risale con un ripido sentiero a gradoni la riva sinistra orografica del torrente che scende con grossi salti di roccia.L'imponente struttura triangolare del Rothorn si avvicina sempre di più, mentre con fatica si raggiunge un ampia spianata detritica denominata Corte della Rossa. Sulla sinistra si può vedere il Cervandone con il suo ghiacciaio ormai quasi scomparso, mentre sulla destra un ripido pendio erboso si erge tra gli imponenti massi dal colore rossastro che caratterizzano la zona.

La Rossa dall'Alpe Devero

Cervandone

Ripidi zig zag verso il Passo della Rossa

Il sentiero prosegue ripido su questo versante, sfiorando la parete rocciosa nei pressi di una piccola sorgente; con un ampio tornante si raggiunge così il limite superiore del pendio erboso, alla base delle rocce. Una breve scala a pioli permette di superare un primo salto di rocce di circa 4-5 metri, dopodichè si risale tra roccette attrezzate con alcune catene. In breve tempo il ripido pendio appena percorso lascia spazio ad un'ampia zona pianeggiante, interamente cosparsa di enormi massi rossastri, mentre alla sinistra si erge imponente il massiccio della Rossa (Rothorn, 2887m). Con non poche difficoltà si attraversa quindii l'ampia piana, facendo attenzione ai buchi che si aprono tra i massi, e costeggiando alcuni piccoli laghetti. Terminata la zona rocciosa, il terreno si fa più compatto e con un breve strappo si raggiunge il Passo della Rossa (2469m), linea di confine italo-elvetica. Sull'altro lato sono ben visibili i laghetti di Geispfaadsee e Zuesee, che si estendono nella Binntal; di fronte a noi, invece le creste affilate delle Cime di Crampiolo (2917m).

Sguardo sul Cistella e il Pizzo Diei

La piana rocciosa ai piedi della Rossa

Passo della Rossa e Geispfadsee

Si prende ora il sentiero a sinistra che attraversa quasi pianeggiande un pendio detritico, per poi risalire con una breve rampa al Passo di Crampiolo (2559m), dove si trova anche un piccolo lago glaciale. A questo punto inizia la discesa, che sarà altrettanto faticosa e delicata come la salita. Si apre di fronte a noi un profonda gola detritica sul cui fondo è ben evidente un grosso nevaio. Il tracciato è indicato con dei bolli gialli ed in breve si raggiunge il fondo, attraversando con attenzione la grande chiazza di neve che, dopo inverni particolarmente produttivi, può ricoprire anche l'intera vallata. Proseguendo in piano si raggiunge lo sbocco della gola, che si getta su un enorme e ripida pietraia che scende fino al fondovalle dove, in lontananza, si scorge il Lago di Codelago. Il sentiero scompare e solamente alcuni bolli gialli indicano la direzione da seguire; il pendio è molto pericoloso, sia per le pietre molto instabili che per l'elevata pendenza; i brevi tratti in terriccio che si incontrano, inoltre, risultano estremamente scivolosi. Bisogna proseguire molto lentamente, tanto che per percorrere l'intero ghiaione possono essere necessarie anche due ore di tempo.

Laghetto al Passo di Crampiolo

Ghiaione della Valdeserta

Al termine della pietraia infernale, si ritorna con molto paicere a calpestare l'erba nei pressi dell'Alpe di Valdeserta, per poi raggiungere in una decina di minuti la sponda occidentale del Lago di Codelago (1870m). Costeggiando a questo punto il bacino artificiale in direzione sud si raggiunge il luro della diga e, in circa 20 minuti, una strada carrozzabile connduce al paradisiaco villaggio di Crampiolo (1767m). L'escursione è ormai giunta alla fine, rimane solo il rientro all'Alpe Devero, che può avvenire attraverso i diversi percorsi che collegano quest'ultima con Crampiolo; il più semplice risulta essere la strada carrozzabile, che riconduce al punto di pardenza in circa 40 minuti di cammino.

Alpe Valdeserta

Lago di Codelago

LogoAlpeTeglio

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: