Col Rodella dal Troi di Ladins (Tn)

Il Col Rodella, con i suoi quasi 2500 metri di altitudine, domina l'abitato di Campitello di Fassa con la sua cima rocciosa e tondeggiante, da cui appunto prende il nome. Una moderna funivia permette di raggiungerne la sommità in pochi minuti, ma esiste anche un sentiero conosciuto da pochissime persone che, con un po di fatica, ne risale le pendici fino alla vetta, percorrendo il suo crinale occidentale fino all'enorme pilone della funivia, e da qui risale i prati fino alla vetta. Punto di partenza è Gries, frazione di canazei, in via Cascata, dietro la chiesetta della Madonna della Neve. Nei pressi di un campo da tennis si imbocca un sentiero seguendo le indicazioni per Soracrepa/Col Rodella. Nel primo tratto la strada ha una pendenza molto accentuata, ma il fondo del sentiero recentemente cementificato rende l'ascesa più agevole; dopo una decina di minuti la strada spiana decisamente, si gira a sinistra attraversando un piccolo ponte e si giunge al villaggio di Soracrepa, oggi disabitato. Attraversato l'agglomerato la strada riprende a salire e si trasforma in un sentiero sassoso. Ad un primo bivio per Pian Pozata si gira a sinistra e si continua a salire con pendenza costante per altri dieci minuti. Poi si giunge ad un lungo rettilineo dove la pendenza si fa più accentuata e il terreno un po' più sconnesso, ma è un tratto molto breve; la strada torna poi di nuovo quasi pianeggiante e prosegue costeggiando il lato della Mont da Gries. Ad un secondo bivio si segue per Troi di Ladins/Campitello prendendo il piccolo sentiero sulla sinistra che risale attraverso i prati. La pendenza diminuisce gradualmente, si percorrono alcuni piccoli tornanti pratosi fino a giunere ad un bellissimo punto panoramico su Campitello e Canazei, attrezzato con una panchina. Il sentiero prosegue poi quasi sempre pianeggiante attraverso boschi e piccoli prati, senza tratti esposti o instabili. Dopo circa 15 minuti si risalgono un paio di tornanti nel bosco e si arriva ai piedi del pilone della funivia del Col Rodella, dove si incrocia il sentiero proveniente da Campitello. A questo punto, ricongiunti i due sentieri, la strada si dirige verso gli ampi prati del Col Rodella; all'inizio si tratta di un sentiero pianeggiante e abbastanza largo, ma dopo qualche decina di metri il sentiero si stringe e inizia a risalire il pendio erboso. La pendenza nella prima parte è abbastanza agevole, fino a quando, superati un paio di tobié abbandonati, il tracciato risale una piccola collina, dove la salita si fa davvero impegnativa. A questo punto si arriva in un tratto ancora quasi pianeggiante, dove si incontra il bivio per Canazei. si prosegue a sinistra e con una larga curva si risalgono gli ultimi pendii del Col rodella fino a giungere alla stazione a monte della funivia di Campitello e al vicino Rifugio des Alpes. Da qui, poi, in 15 minuti circa, si può raggiungere la cima del Col Rodella con l'omonimo rifugio.  Il panorama da qui su Sassolungo, Sella, Pordoi, Marmolada, Catinaccio e alta Val di Fassa è veramente sensazionale

Soracrepa

Deviazione per Pian Frataces

Sentiero sulla Mont da Gries

Panorama su Canazei

Gran Vernel

Il pilone della funivia di Campitello

Il Lasté de Contrin dal Col Rodella

Gruppo del Sella dal Col Rodella

La Marmolada dal Col Rodella

Panorama sull'Alta Val di Fassa

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: