Val Udai . Catinaccio d'Antermoia (Tn)

La Val Udai si estende da Mazzin in direzione nord-ovest, inerpicandosi lungo le ripide pendici occidentali del Catiaccio, fino a confluire nella dolce e verde Val de Dona. Dal centro di Mazzin si risale il paese in direzione ovest fino all'inizio di una strada carrozzabile; imboccata questa, si prosegue sempre dritto per qualche minuto, ignorando tutte le deviazioni che si incontrano. La strada rimane larga e sale con pendenza moderata sul versante sinistro orografico della valle. Un ponte di legno con cartelli indicatori ci porta sul versante opposto, dove la salita si fa più impegnativa a causa delle pendenze maggiori, senza però presentare difficoltà particolari; nel frattempo, esattamente di fronte a voi si apre una bellissima vista sulle strapiombanti cascate di Pis. Dopo circa un quarto d'ora di salite si giunge ad un breve pianoro, dove si incontra la strada proveniente da Moncion sulla sinistra. Si prosegue a destra, attraversando nuovamente il Ruf de Udai con un piccolo ponte , e il sentiero si fa più stretto; il fondo ora è più accidentato a causa delle radici e delle rocce che spesso affiorano dal terreno. Una serie di rampe piuttosto decise conducono alla base della strapiombante parete del Zocol. La salita prosegue ripida ed il sentiero si stringe; costeggiata la parete si entra in una bella valletta erbosa ed inizialmente pianeggiante, al cui vertice si può scorgere lo sbocco superiore collegato con la Val de Dona. La pendenza aumenta e una serie di ripidi tornanti , in alcuni brevi tratti attrezzati con fune metallica a causa del terreno accidentato, aiutano a prendere rapidamente quota. In circa mezz'ora si risale completamente la valletta, sbucando all'improvviso nella piana di Camerloi (2200m), in Val de Dona. Si prosegue ora, seguendo le indicazioni per il Rif. Antermoia, in direzione ovest, verso il massiccio del Catinaccio. Il sentiero riprende a salire gradualmente raggiungendo, con comodi tornanti, la base del ghiaione che risale fino al Pas de Dona. Dopo aver incrociato il sentiero proveniente dal Pas de Ciaregole e dalla Val Duron si prosegue la salita su sassi, seguendo un sentiero molto ben tracciato che non presenta mai pendenze eccessive né difficoltà. In circa mezz'ora si raggiunge il Pas de Dona, o Pas del Mantel (2516m), da cui in dicei minuti di sentiero pianeggiante si raggiunge il Rifugio Antermoia(2497m)

Imbocco della Val Udai a Mazzin

Attraversamento del Rio Udai

La parete dove precipita la cascata del Pis

Pareti a strapiombo in val Udai

Alta Val Udai

Alta Val Udai

Il Larsech visto dall'Alta val Udai

Val Udai

La Val Udai sbuca in Val de Dona a Camerloi

Catinaccio d'Antermoia

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: