Forcella Travenanzes e Rifugio Lagazuoi

Un'escursione impegnativa, che copre un dislivello notevole, ma che garantisce, soprattutto nella sua seconda parte, un trekking in un ambiente spettacolare, circondati da pareti verticali, e con un panorama impagabile dalla vetta.

Si parte dal Passo Falzarego (2019m), imboccando l'ampia carrozzabile che parte dal piazzale sotto i cavi della funivia del Lagazuoi.

Iniziamo a risalire quella che durante l'inverno è una pista da sci con rampe piuttosto ripide, per poi raggiungere un pianoro. A questo punto seguendo i cartelli abbandoniamo la pista e prendiamo un sentiero sulla sinistra, che risale a tornanti inizialmente tra i cespugli. Piano piano si prende quota e ci si avvicina sempre di più alla parete del Lagazuoi; il sentiero è largo e ben tracciato su fondo sassoso.

Raggiunta la parete, ignoriamo la deviazione a sinistra per la galleria del Lagazuoi e procediamo in pianura, aggirando la parete e poi scendendo brevemente verso il ghiaione. Attraversiamo sempre su sentiero ben segnato la pista da sci e riprendiamo a salire, questa volta in modo abbastanza ripido, con tornanti sull'erba del versante opposto della vallata. A sinistra iniziamo a scorgere la vetta del Lagazuoi mentre con qualche tornante raggiungiamo la Forcella Travenanzes, a 2507 metri.

Stiamo camminando da circa 50 minuti. Da qui apre un panorama meraviglioso sull'alta val Travenanzes, che scende verso l'Ampezzano, e sull'imponente Tofana di Rozes. Proseguiamo sul sentiero che taglia verso sinistra il pendio ghiaioso, in leggera salita. Circa quindici minuti di cammino ci portano alla Forcella Lagazuoi (2573m), da cui inizia la ripida salita finale verso il Rifugio Lagazuoi, che vediamo chiaramente un centinaio di metri sopra di noi. Inizialmente possiamo seguire il sentiero sorretto da travi di legno sulla sinistra (attenzione alle rocce scivolose in caso di pioggia) oppure risalire senza una traccia il ripido ghiaione sulla destra, rientrando sul sentiero al termine di un nevaio semipermanente.

Il tracciato ora prosegue con buona pendenza e continui tornanti, man mano che il paesaggio si apre sempre di più; in circa quindici minuti dalla Forcella raggiungiamo così la vetta, dove incontriamo prima la stazione a monte della funivia e poco più in alto il Rifugio Lagazuoi (2690m), dalla cui terrazza il panorama spazia dalla Conca di Ampezzo ad est fino al Cadore, alla Marmolada, al Col di Lana e al Gruppo del Sella ad ovest.

Il Lagazuoi visto dal Passo Falzarego

Il Col Gallina e l'Averau dal Passo Falzarego

Nei pressi della Forcella Travenanzes

Il Rifugio Lagazuoi visto dalla Forcella Travenanzes

Alta Val Travenanzes

Tofana di Rozes

La Marmolada dal Rifugio Lagazuoi

Rampa finale verso il Rifugio Lagazuoi

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: