San Gottardo: cresce il fronte del No al raddoppio

Si fa sempre più consistente in Svizzera il fronte di opposizione al progetto di raddoppio del traforo del San Gottardo, una tra le più Raddoppio Galleria Gottardo - photo by Wikipediaimportanti via di comunicazione stradale d’Europa.

Mentre a livello Federale si studiano progetti e prospettive per la creazione di un secondo tunnel parallelo, creando così due carreggiate separate, sul fronte ticinese si ingrossano le fila dei comitati contrari al progetto.

In particolare i sindaci di Mendrisio, Chiasso e Bellinzona sostengono che un’eventuale raddoppio della galleria avrebbe conseguenze devastanti sul traffico dell’intero Canton Ticino, fino al Sottoceneri. Secondo gli amministratori, già oggi la situazione della circolazione stradale ticinese è critica, con alcune zone perennemente caratterizzate da code e intasamenti; l’eventuale opera sul Gottardo non farebbe altro che incrementare i disagi, soprattutto durante la fase di costruzione.

Secondo i comitati di opposizione, sarebbe più utile utilizzare i fondi a disposizione per risanare il traforo senza il raddoppio, in particolare considerando che con il completamento dell’Alptransit da qui a pochi anni, la quantità di mezzi pesanti sull’autostrada ticinese dovrebbe diminuire drasticamente, spostandosi su rotaia.

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: