Attività in Montagna assolutamente vietate, ma c'è ancora chi non rispetta !

cnsass

 

Il messaggio delle Autorità, ma soprattutto del nostro Soccorso Alpino CNSAS, più di tutti vicino alla sicurezza in Montagna è ben chiaro.... State a Casa ed evitate assolutamente le attività Outdoor.

 

Attualmente con il nuovo Decreto sono assolutamente vietati gli spostamenti all'interno del proprio Comune di residenza (se non per motivazioni inderogabili), figuriamoci le attività di Montagna, dove oltre ad una spostamento si somma anche un rischio legato all'attività stessa.

Ad infrangere queste importanti regole è stato oltretutto un professionista della Montagna, una Guida Alpina !

 

E' accaduto a Carlo Campo Magno nelle Dolomiti, valico che mette in comunicazione la Val di Sole con la Val Rendena.

Una nota Guida Alpina di Madonna di Campiglio, stava effettuando una salita con le pelli quando si è accasciato a terra accusando un malore.

Per sua fortuna ma in completo divieto, transitavano nei paraggi altri due escursionisti (anch'essi non curanti del Divieto imposto dal Decreto del Consiglio dei Ministri).

I due hanno ben presto allertato i soccorsi raccontando l'accaduto.

 

Sul posto sono intervenuti il personale medico, i carabinieri e poco dopo anche l'elicottero del soccorso alpino.

Il noto alpinista, che ha scalato importanti vette a livello mondiale in Sud America e in Himalaya, è stato recuperato e trasferito successivamente all'ospedale per le cure mediche del caso.

 

Ricordiamo che se decide, in violazione delle attuali norme, di effettuare un'escursione in territorio di Montagna e malauguratamente dovete allertare i soccorsi, mettete in difficoltà un intero sistema sanitario, già impegnato duramente per l'emergenza Coronavirus.

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: