Il Traforo del Monte Bianco

Traforo del Monte Bianco

Il Traforo del Monte Bianco (la parte italiana è siglata T1, mentre in francese è chiamato Tunnel du Mont-Blanc) è sicuramente uno dei collegamenti stradali più famosi nonchè più arditi, considerando l'epoca in cui è stato realizzato. E' uno dei valichi principali delle Alpi Occidentali insieme al Fréjus e al Gran San Bernardo, senza i quali le comunicazioni tra Italia, Francia e Svizzera sarebbero decisamente più complesse.

Esso collega Courmayeur, in Valle d'Aosta, a Chamonix, nel dipartimento francese dell'Alta Savoia, in Francia.

 

L'idea della realizzazione di una strada sotto la montagna più alta d'Europa risale a metà degli anni '40, subito dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, quando il nobile torinese Dino Lora Totino realizzò la prima bozza di progetto; correva l'anno 1946. Gli scavi iniziarono in maniera piuttosto disordinata, addirittura non furono richieste le necessarie autorizzazioni amministrative, ma la volontà degli ideatori del tunnel era talmente forte che nel 1949 finalmente fu siglato un accordo tra Italia e Francia per la realizzazione della grande opera.

In Italia a data di inizio dei lavori è stata l' 8 Gennaio del 1959, mentre sul versante francese i lavori iniziarono il 30 Maggio 1959.

Non avendo a disposizione allora le macchine perforatrici utilizzate ai nostri giorni, l'opera di scavo fu molto lunga e complessa; vennero utilizzate enormi quantità di dinamite nonchè alcuni perforatori dotati di punte durissime al tungsteno e cobalto. Dopo molti anni di duro lavoro, che costarono anche la vita a parecchi operai (il 5 Aprile del 1962 due valanghe travolsero le casette provvisorie adibite ad alloggio per gli operai, facendo registrare 3 vittime), il 16 Luglio 1965 finalmente fu celebrata l'inaugurazione del tunnel, alla presenza dei presidenti della repubblica francese e italiana De Gaulle e Saragat. La grandiosità dell'opera stava nel fatto che, oltre ad essere un tunnel lungo più di 11 km, il Traforo del Monte Bianco era la prima galleria scavata sotto una montagna così alta, tanto che nella parte centrale sopra il tunnel gravano quasi 2500 metri di roccia, a cui va aggiunto il ghiaccio dei ghiacciai sommitali; è situato ad una quota di 1381 mt.

 

I dati tecnici del Traforo sono : una lunghezza di 11.6 km divisi tra i territori francese e italiano, in particolare la parte più lunga si trova in territorio francese: 7.640 m, contro i 3.960 m in territorio italiano

Al suo interno l'altezza massima è di 5,90 mt con una larghezza di 8 mt.

Ha un costo per le auto di 55.20 euro per l'andata e ritorno ( 44.20 euro solo andata); le tariffe cambiano in base alle dimensioni/caratteristiche del veicolo.

Sul sito internet ufficiale, disponibile a questo indirizzo, trovate eventuali dettagli e comunicazioni in tempo reale !

Il Traforo del Monte Bianco vanta anche il primato di essere rimasto per lungo tempo il traforo autostradale più lungo al mondo.

 

L'evento che sicuramente ci balza alla memoria se pensiamo al traforo del Monte Bianco è sicuramente il tragico incendio del 1999, quando in seguito ad un rogo che ha coinvolto un mezzo pesante persero la vita nel tunnel 39 persone. La tragedia portò alla luce numerose carenze per quanto riguardava il sistema antiincendio e di sicurezza in generale, tanto che dopo numerosi anni di processo furono condannati in Francia alcuni tra i responsabili della sicurezza del tunnel.

 

Oggi il traforo del Monte Bianco è attivo in senso unico alternato, misura di sicurezza entrata in vigore proprio in seguito alla tragedia del 1999. Anche la velocità è stata ridotta a 70 km/h con il divieto assoluto del sorpasso e l'obbligo di mantenere una rigida distanza di sicurezza.

 

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: