Il Trenino Rosso del Bernina - Patrimonio Mondiale dell'Unesco

Il Bernina Express è la tratta ferroviaria più alta delle Alpi, collega il Sud ed il Nord Europa in un modo a dir poco spettacolare.

A partire dal luglio 2008, il Trenino Rosso del Bernina è entrato a far parte dei siti Patrimonio Mondiale dell'Unesco nel suo celebre tratto della Ferrovia Retica che collega Tirano, in Valtellina, con San Moritz, in Engadina.

Grazie alla spettacolarità dei paesaggi attraversati in tutte le stagioni, le carrozze rosse che attraverso la Val Poschiavo risalgono fino agli oltre 2200 metri del Passo Bernina sono ormai conosciute in tutto il mondo.

 

Cenni Storici:

 

Inaugurata ufficialmente nel 1908, la ferrovia del Bernina è un'opera ingegneristica di altissimo livello, principalmente per il fatto che, contrariamente ad altre strutture simili come per esempio la Ferrovia della Jungfrau, è totalmente priva di cremagliera, nonostante in parecchi tratti affronti pendenze estremamente impegnative. Il dislivello superato è notevole, quasi 1800 metri di sviluppo verticale, e questo fa di quest'opera stupende la più alta trasversale ferroviaria d'Europa.

Punto di partenza dell'itinerario è la stazione di Tirano, da cui il trenino rosso, costituito sia da carrozze chiuse che da vagoni panoramici aperti, attraversa la cittadina e si inoltra verso la Val Poschiavo, superando il confine con la Svizzera. In territorio elvetico, nel comune di Brusio, si incontra subito in un tratto estremamente spettacolare del percorso: un viadotto circolare, unico al mondo, costruito interamente in pietra e mattoni, che permette alla ferrovia di prendere quota in pochissimo spazio e proseguire la sua arrampicata fino al bellissimo Lago di Poschiavo. Il Viadotto di Brusio

Il lungo tratto in cui la ferrovia costeggia il lago è uno dei momenti più suggestivi dell'intero viaggio, un vero e proprio paesaggio idilliaco delle nostra Alpi, mentre verso nord iniziano a vedersi le cime innevate che saranno protagoniste del proseguo. Dopo la stazione dell'Alpe Grum, a circa 2000 metri di altitudine, le ultime rampe ci portano al cospetto dell'anfiteatro glaciale del Bernina, con le sue imponenti lingue di neve che scendono dalla vetta oltre i 4000 metri fino quasi a lambire i due laghetti, il Lago Bianco e il Lago Nero, costeggiati dalla ferrovia nei pressi del Passo Bernina.

Il Lago di Poschiavo

L'Ospizio del Bernina, punto di ristoro lungo la strada che supera il valico, segna l'inizio della discesa verso alcune tra le località più belle dell'Engadina, sempre al cospetto di cime maestose come il Morteratsch e il Diavolezza. Superata Pontresina (Puntraschigna in romancio), si raggiunge quindi il capolinea di Saint Moritz, cittadina che, nonostante la fama di località snob acquisita nel tempo, si trova in una delle cornici paesaggistiche più belle di tutto l'arco alpino.Trenino Rosso Bernina

Il Trenino Rosso del Bernina è attiva durante tutto l'anno, svolgendo anche servizio di trasporto pubblico, indipendentemente dalle condizioni atmosferiche. Anche durante gli inverni più rigidi e nevosi, infatti, la percorribilità è garantita dalle motrici spazzaneve chiamate "Schleuder". La durata del percorso da Tirano a Saint Moritz è di circa due ore e mezzo, l'ideale quindi anche per una semplice gita in giornata, comodo anche per chi proviene dalla pianura lombarda.

Il riconoscimento di Patrimonio dell'Uncesco risulta particolarmente azzeccato per questo piccolo grande gioiello delle nostre montagne, un modo come un altro per dimostrare che a volta, tecnologia e bellezza naturale, non sono poi concetti contrapposti, ma possono benissimo sposarsi in un connubio perfetto.

Vi lasciamo anche ad un portale informativo sul Trenino Rosso del Bernina, dove è possibile scaricare una Guida .pdf che reputiamo essere molto utile.

 

La nostra bella gita invernale di Marzo 2016 :

 

La mattina del 26 Marzo 2016 alle ore 9.00 siamo a Tirano (So), davanti alla stazione delle Ferrovie Retiche ad attendere con ansia il nostro Trenino Rosso del Bernina.

La giornata è perfetta dal unto di vista meteo, il bel sole fa capolino alto nel cielo; da Tirano ammiriamo anche le cime delle montagne imbiancate, sognando già i panorami unici che andremo a visitare.

Stazione di partenza Ferrovie Retiche a Tirano (So)

Carrozza panoramica 

Il Trenino parte e ben presto lascia alle spalle la dogana Italiana, dal nostro vagone panoramico ammiriamo il Viadotto Elicoidale di Brusio, unico nel suo genere e di grande ingegnosità architettonica.

Attraversiamo quindi la Valposchiavo e giungiamo ad Alp Grum, stazione costruita nel 1923 con uno dei panorami alpini più belli delle Alpi. Da qui ammiriamo infatti il Ghiacciaio Palù con il suo omonimo lago.

Il Lago di Poschiavo dal nostro finestrino 

Piz Palù

Risaliamo velocemente sul Treno dopo una pausa fotografica ed eccoci all'Opizio Bernina, la stazione più alta dell'intera tratta ferroviaria ( 2253 mt.). Qui ci concediamo una pausa di un'ora per rilassarci e godere a pieno del paesaggio.

La neve è candida e bianca tutto intorno, il sole la illumina e la fa brillare, che meraviglia !!

Scattiamo tante foto al piccolo Trenino che ben presto se ne va e ci lascia in questo universo bianco...

L'Ospizio segna anche il confine tra due culture linguistiche: la Valposchiavo dove si parla Italiano mentre più a Nord, in Engadina, dove si parla Romancio e Tedesco.

Arrivo all'Ospizio Bernina

Ospizio Bernina

Ferrovia dell'Ospizio Bernina 

Panorami Lago Bianco

Il Trenino che arriva

Riprendiamo il nostro Treno e proseguiamo alla volta del Lago Bianco e Lago Nero e ammiriamo da vicino il Morterasch con il suo ghiacciaio, esso ha origine dal Massiccio del Bernina la cui cima più alta è il Piz Bernina (4049 mt.).

Eccoci in breve tempo a Pontresina , una delle perle dell'Engadina, lussuosa e di grande fascino. Nel lontano 1850 attirò anche gli Alpinisti Inglesi che per primi effettuarono la scalata al Piz Bernina.

Nel centro di Pontresina

Qui scendiamo nuovamente dal Treno e ci concediamo una bella passeggiata in centro ad ammirare i bei paesaggi e le lussuose costruzioni.

E per finire il nostro viaggio termina a St. Moritz, ridente cittadina a quota 1800 mt., una delle più note località turistiche al mondo. Qui ufficialmente termina la tratta del patrimonio mondiale dell'Unesco e anche noi decidiamo di fermarci e concederci una bellissima passeggiata sulle rive del Lago Ghiacciato.

Prima di prendere nuovamente il Trenino Rosso del Bernina in direzione Tirano ci facciamo un bel giro in centro, ammiriamo da vicino la nuova cultura Chic di questa cittadina che entra in connubio con una tradizione culturale alpinistica dei primi anni 20, quando a St. Moritz arrivarono i primi alpinisti Inglesi.

Stazione di St. Moritz

Passeggiata sul Lago di  St. Moritz

Centro

Alle 15.48 riprendiamo il Trenino, che con 122 km di paesaggi unici ci riporta a Tirano (So), punto di partenza del nostro viaggio.

 

 

 Ed eccovi anche uno speciale Video realizzato da noi che mostra tutto questo straordinario percorso :

 

 

 


 

Commenta questo Articolo :
Solo gli utenti Registrati possono inserire e visualizzare i commenti sugli articoli

Effettua Il Login qui a lato oppure Clicca qua per Registrati


 

Accedi

Effettua il Login:

Nome utente*
Password : *
Ricordami

 

I nostri Partner :

 

 

Condivimi Su :

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: