Oasi di Galbusera Bianca verso Missaglia (Lc) attraverso la Val Fredda

 

Distanza Totale : 11 km (Andata)  Tempo in movimento : 45 minuti  Aumento di quota : 263 mt.

 

Nel cuore del Parco di Montevecchia e Valle del Curone vi proponiamo un bellissimo percorso MTB (parte di esso risulta anche perfetto da effettuare a piedi, anche con i bambini) 

La partenza dell'itinerario è presso L'Oasi di Galbusera Bianca (Agriturismo Bio), raggiungibile attraverso un percorso MTB che parte da Missaglia (Lc), lo trovate qui descritto.

Il Presente itinerario potrebbe diventare quindi perfetto per raggiungere nuovamente Missaglia (Lc) effettuando così un bel giro ad anello :)

Oasi Agriturismo di Galbusera Bianca

Lasciandoci alle spalle l'Oasi di Galbusera Bianca procediamo in leggera discesa, su fondo sterrato, attraversando la bellissima campagna brianzola

Terminata la sterrata carrozzabile raggiungiamo una strada asfaltata, la Via Bagaggera, svoltiamo quindi nettamente a destra (come mostrato in foto qui sotto) e proseguiamo in leggera discesa 

Termine di Via Galbusera Bianca, svoltare a destra in discesa

La Via Bagaggera attraversa alcuni campi coltivati, con scorci paesaggistici veramente interessanti

Via Bagaggera

Nel tratto pianeggiante incontriamo alla nostra destra una strada sterrata, alcuni cartelli escursionistici del parco indicano "Ca' Soldato", una delle sedi del Parco di Montevecchia.

Vi consigliamo, soprattutto se siete con i bambini, di fare una piccola deviazione per raggiungere e visitare Ca' Soldato, dove è presente un bellissimo Museo con le specie di Flora e Fauna del Parco e nella vicinanze una bellissima area Barbecue e Picnic

Inizio sentiero verso la Cà Soldato

Cà Soldato, Sede Parco Montevecchia e Valle del Curone

Il bellissimo panorama da Cà Soldato

Ritornati sulla nostra Via Bagaggera proseguiamo sempre pianeggianti, dopo una curva (dove è presente anche una graziosa cappelletta religiosa) incontriamo alcuni cartelli del parco, a destra nel bosco viene indicata la Val Fredda, svoltiamo e proseguiamo in questa direzione !

Cartelli del Parco, svoltare a destra per la Val Fredda

Proseguiamo su un leggero sterrato perfettamente pedalabile, dopo qualche centinaio di metri attraverseremo anche un ponticello sul Torrente Curone. 

Attraversamento del Torrente Curone

Da questo punto in avanti entriamo nella nostra Val Fredda, punto centrale del percorso di oggi, non ci sono particolari pendenze da affrontare, il sentiero è molto tranquillo e piacevole, superato il tratto iniziale del bosco dopo una piccola rampetta ci troviamo in aperta campagna, qui passiamo di fronte alla Azienda Agricola Casati, dove è possibile acquistare diversi prodotti caseari : Latte, Budini,Yogurt e anche diversi tipi di formaggi !

Noi abbiamo effettuato una breve visita con anche diverse immagini di dettaglio, buona visione :

Vista aerea sull'Azienda Agricola Casati

Azienda Agricola Casati, al termine della strada svoltare a sinistra

Vista sull'Azienda Agricola Casati

Vista sull'Azienda Agricola Casati

Vista sulla Brianza dall'Azienda Agricola Casati

Terminata la sterrata che costeggia l'Azienda Agricola raggiungiamo una serie di cartelli, svoltiamo a sinistra e proseguiamo in leggera discesa su fondo ciottolato.

Dopo aver costeggiato alcune cascine, completamente ristrutturate, il sentiero ritorna a essere sterrato e ci porta in un bosco.

In questo punto non mancano straordinari paesaggi e anche incontri con simpatici animali, guardate noi chi abbiamo incontrato:

Panorama

Asinelli incontrati in Val Fredda

Terminato il bosco, sempre pianeggiante con qualche breve strappetto in salita, raggiungiamo un gruppo di case, la località Cascina Gardana

Località Cascina Gardana

Da qui si prosegue su fondo asfaltato fino a raggiungere il termine della strada, con uno Stop.

Qui svoltiamo a destra (Via Donzelli), preparatevi a cambiare rapidamente che qui le pendenze si fanno parecchio sostenute !

Svoltare a destra ungo Via Donzelli in netta salita

Percorriamo quindi la Via Belvedere, sempre in forte salita, verso il centro di Montevecchia, per fortuna a lato della strada incontriamo anche delle piazzole di sosta perfette per ammirare il paesaggio e per concederci una pausa !

Via Belvedere verso Montevecchia

Panorama da Via Belvedere

Quando le pendenze sembrano attenuarsi troviamo sulla sinistra le indicazioni per raggiungere il centro abitato di Montevecchia, per chi non lo conoscesse consigliamo una visita in quanto è un punto panoramico sulla Brianza veramente notevole.

Il centro di Montevecchia

Panorama bellissimo dal centro di Montevecchia

Terminata la visita  ritorniamo sulla nostra Via Belvedere, la quale prosegue sempre in leggera salita e poco più avanti si trasformerà in Via Alta Collina.

In questo tratto è praticamente impossibile sbagliare, noi dovremmo proseguire sempre diritti ammirando di tanto in tanto alcuni punti panoramici sulla Brianza !

Via Alta Collina dopo il centro di Montevecchia

Di tanto in tanto sono presenti anche brevi strappetti in salita, prepariamoci quindi con il cambio !

La Via Alta Collina prosegue fino a raggiungere una stanga di colore verde, la quale segna il divieto di proseguimento per tutti i mezzi a motore, noi la superiamo tranquillamente e ci troviamo a percorrere la Strada Sterrata Panoramica, la quale è percorribile solamente a piedi o in bicicletta.

La stanga che segna l'inizio della Via Panoramica

Proseguiamo in leggera discesa fino ad incontrare sulla sinistra una strada che prosegue in discesa, sbarrata da una nuova stanga di colore verde, questa è la discesa di Valle Santa Croce, punto di ricongiunzione con il precedente itinerario che da Missaglia saliva alla nostra Galbusera Bianca.

Svoltare a sinistra lungo la discesa di Valle Santa Croce

Ora non dobbiamo fare altro che goderci questa divertente e lunga discesa !

Discesa di Valle Santa Croce

sentiero attraverso Valle Santa Croce

Il tratto sterrato si conclude anch'esso con una stanga, la superiamo e svoltiamo a destra e rimaniamo sulla strada asfaltata, da questo punto in avanti incontreremo qualche breve rampetta facilmente superabile, dopo poche decine di minuti arriviamo in centro di Missaglia (Lc), il nostro itinerario si conclude qui nella piazza principale del paese.

Terminata la discesa di Valle Santa Croce svoltare a destra

Il Centro di Missaglia (Lc)

Come già ribadito all'inizio dell'articolo è possibile compiere un bel giro ad anello affrontando un precedente percorso che da Missaglia portava a Galbuseria Bianca, che lo trovate qui, per poi agganciarsi al percorso descritto oggi su questa pagina.

Oppure semplicemente ripercorrere questo itinerario in senso contrario posteggiando la vettura nel centro cittadino di Missaglia, e poi raggiungere l'Oasi di Galbusera Bianca per poi ritornare sui propri passi fino al punto di partenza.

Buone pedalate !

 

Disponibile file .gpx del percorso, accedi tramite il pannello sottostante per visualizzare e scaricare il file !

 

Ecco anche il Video completo di tutto l'itinerario, Buona visione :

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: