Giro ad anello da Moggio (Lc) ai Piani di Artavaggio verso il Culmine San Pietro e discesa per la Val Frera

 

Distanza Totale : 34 km     Tempo in movimento : 2.45 Ore      Aumento di quota : 1250 mt.

 

Proponiamo in questa pagina un giro ad anello molto interessante che permette di toccare delle location molto caratteristiche della Valsassina (Lc); stiamo parlando del Culmine San Pietro (1258 mt.) una classica salita che mette in comunicazione la prov. di Lecco con la Val Taleggio in prov. di Bergamo, I Piani di Artavaggio (1649 mt.) un'antica stazione sciistica della Valsassina molto in voga negli anni '60, e per finire la divertente discesa in Val Frera che dal Culmine San Pietro ci porterà fino a Maggio di Cremeno (Lc)

 

 

 

Raggiungiamo quindi Moggio (Lc) tramite la nuova strada della Valsassina ( uscita Valsassina dalla SS36) e attraversiamo la Valle fino a giungere nei pressi del Colle di Balisio, da qui svoltiamo alla nostra destra seguendo le indicazioni per Cremeno e per Moggio (Lc). Lasciamo la vettura nell'ampio parcheggio della Funivia che da Moggio conduce direttamente ai Piani di Artavaggio.

Moggio(Lc), piazziale della Funivia 

Lasciato il parcheggio (890 mt. di quota) ci dirigiamo verso il Culmine di San Pietro, prendendo l'unica direzione disponibile in salita. In poche centinaia di metri eccoci nel mezzo di una delle classiche e più famose salite della Valsassina, meta gettonata anche dai centauri in sella alle loro moto.

Inizio della Strada per il Culmine San Pietro 

La salita ha una pendenza media del 5.4% molto costante, se presa con il giusto rapporto non è per nulla impegnativa. Ci godiamo lo stupendo panorama e procediamo semprein direzione del Culmine di San Pietro, molto spesso alla nostra sinistra vedremo anche tanti cartelli escursionistici del Rifugio Zucco della Croce.

 

Dopo circa 5.4 km dalla partenza sulla nostra sinistra ( vedi immagine sotto) incontriamo una strada sterrata e poco più avanti una stanga, questa è l'inizio della nostra sterrata che ci porterà ai Piani di Artavaggio.

Sulla sinistra la deviazione per salire all'Artavaggio 

Il tracciato in un primo momento è quasi completamente pianeggiante, dopo qualche centinaio di metri inizia a salire veloce con una serie di rampette anche con pendenza abbastanza sostenuta, per fortuna l'alternanza di ampi tratti pianeggianti ci fa riposare le gambe e il fondo è sempre abbastanza regolare e poco insidioso.

Inizio della Strada sterrata

 

Dopo un susseguirsi di salite e tornanti usciamo dalla quota del bosco e il panorama si apre, abbiamo ancora da superare qualche tratto di salita ma ormai davanti a noi in lontananza possiamo vedere i Piani di Artavaggio, un'ultimo strappetto ci porta proprio nei pressi dei ruderi dell'Albergo Sciatori ( qui potete trovare anche il nostro Report Escursionistico)

Strada sterrata siamo quasi nei pressi dei Piani di Artavaggio(Lc) 

Qui possiamo benissimo esplorare la zona e i vari Rifugi tra cui : Rifugio Sassi Castelli, Rifugio Nicola e Rifugio Cazzaniga-Merlini.

I piani di Artavaggio (Lc)

I piani di Artavaggio (Lc) e l'Albergo Sciatori 

Dopo una pausa e uno spuntino montiamo di nuovo in sella ripercorrendo in discesa lo stesso tracciato dell'andata, la discesa è scorrevole e tranquilla con pochissime insidie, facciamo attenzione più che altro ai tanti escursionisti che potremmo incontrare davanti a noi.

Discesa... 

Ripresa la nostra strada asfaltata del Passo Culmine San Pietro ci dirigiamo nuovamente in salita, ormai in circa 10/15 minuti al massimo eccoci sulla cima del Culmine di San Pietro alla quota di 1258 mt. , qui dobbiamo aggirare il Bar Ristorante Culmine San Pietro imboccando la strada sterrata sulla sua destra ( troviamo diversi cartelli escursionistici)

Culmine di San Pietro 

Dopo neanche 50 metri sulla destra incontriamo una strada sterrata che prende a scendere, questa è la nostra direzione che ci porterà a ridiscendere per tutta la Val Frera.

a Destra il sentiero perla Val Frera 

Inizialmente il percorso può sembrare abbastanza complesso, non tanto per la pendenza ma piuttosto per il fondo irregolare e per la grande quantità di massi anche di grosse dimensioni, poniamo massima attenzione e procediamo tranquillamente secondo le nostre capacità.

Discesa in Val Frera 

Dopo un paio di km il fondo diventa regolare e possiamo permetterci di scendere con più tranquillità facendo scorrere la bici in un susseguirci di curve molto divertenti ! Durante la discesa inconteremo una serie di bivi, sono tutti da superare diritti mantenendo sempre la discesa.

 

La bellissima discesa della Val Frera termina nei pressi di Maggio, frazione di Cremeno (Lc), nei pressi di Via Culmine davanti ad un fontanile.

Nei pressi di Maggio di Cremeno (Lc)

Via Culmine a Maggio di Cremeno (Lc) 

Il nostro percorso è ormai quasi terminato, dobbiamo scendere qualche decina di metri fino ad imboccare la strada asfaltata Via Milano ( la stessa che avete fatto in auto), risaliamo fino all'incrocio tra Moggio e Barzio (Lc) e prendiamo in direzione Moggio, seguiamo le indicazioni per Culmine San Pietro o funivia ed eccoci al parcheggio delle vetture che chiude il nostro percorso ad anello !

Via Roma a Maggio di Cremeno (Lc) 

Grazie per la lettura e buone pedalate a tutti ! Giorgio

 

 

Disponibile file .gpx del percorso, accedi tramite il pannello sottostante per visualizzare e scaricare il file !

 

 

Ecco anche il Video, realizzato sull'intero percorso ! Buona visione a tutti :

 

Commenti  

#2 Giorgio 2017-06-04 12:27
Citazione ANGELO BONITO:
:lol: ... non vedo l'ora di farlo

ciao!!


Buongiorno Angelo,
benissimo ti auguro un piacevole giro
P.s se ti servono altri consigli chiedimi pure. Giorgio
+1 #1 ANGELO BONITO 2017-06-04 10:50
:lol: ... non vedo l'ora di farlo

ciao!!

 

Commenta questo Articolo :
Solo gli utenti Registrati possono inserire e visualizzare i commenti sugli articoli

Effettua Il Login qui a lato oppure Clicca qua per Registrati


 

Accedi

Effettua il Login:

Nome utente*
Password : *
Ricordami

 

I nostri Partner :

 

 

Condivimi Su :

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: