Passo dello Stelvio da Bormio (So)

Distanza Totale : 21,5 km     Tempo in movimento : 2,45 Ore      Aumento di quota : 1540 mt.

 

Il Passo dello Stelvio rappresenta da sempre una delle soddisfazioni più grandi per gli appassionati di ciclismo, la Cima Coppi da raggiungere almeno una volta della vita. E come tutte le grandi soddisfazioni, sicuramente non si conquistano senza fatica. Il versante di Bormio, infatti, è una salita lunga (circa 20km) ed impegnativa, che deve essere affrontata con una preparazione adeguata, e assolutamente non sottovalutata.

Il Passo dello Stelvio è il secondo valico automobilistico più alto di d'Europa, ogni anno milioni di persone ( con Bici, Macchine, Moto e altri mezzi curiosi) sono soliti percorrere i 40 tornanti che conducono ai suoi 2758 mt, dove si potrà ammirare un panorama unico e la famosa Skiarea dello Sci Estivo


Per raggiungere il Passo Stelvio dal versante Italiano dobbiamo raggiungere Bormio (So), situato in Alta Valtellina alla quota di parteza di 1225 mt

Dal centro del paese si inizia a salire sulla statale in direzione di Valdidentro (seguire anche i primi cartelli per Livigno); dopo circa un km si raggiunge un deciso curvone in salita dove sul muro in sassi è stato elegantemente scritto “Bormio 1225 mt.”.

Proseguiamo diritti in salita fino ad incontrare un incrocio, diritti si prosegue per Livigno (So), mentre in salita inizia ufficialmente la salita dello Stelvio.

Bormio (So), primo tornante

 

Tratto inziale - Per i primi 4km la salita non è troppo impegnativa, con pendenze di poco superiori al 7%; si superano i centri termali dei Bagni Vecchi di Bormio e ci si inoltra nella selvaggia Gola del Braulio, attraversando alcune gallerie scavate nella roccia; attenzione qui la strada si stringe notevolmente e i tunnel non sono illuminati, prestare massima attenzione soprattutto per i veicoli che transitano in discesa. Fortunatamente vista l'importanza di questa strada il fondo stradale è sempre più che perfetto senza asperità di nessun genere.

Strada dello Stelvio, indicazione Bagni Vecchi

 

Tratto centrale - Terminata la parte iniziale comincia il tratto centrale del Passo dello Stelvio, che è da considerarsi la parte più impegnativa della salita: un'infinita serie di tornanti risale i prati della vallata, inizialmente sul versante sinistro orografico, con alcuni punti che sfiorano la pendenza del 14%. Inutile dire che guadagniamo rapidamente quota, la vallata di Bormio appare sotto di noi già molto piccola.

Tornante nella Gola del Braulio

Una volta raggiunta la centrale elettrica alla base di una bellissima cascata (dove è collocata anche una struttura ricettiva), la strada si sposta sul versante est della Gola del Braulio, proseguendo sempre con numerosi tornanti, e con pendenze leggermente più pedalabili (7-8%).

Arrivo al "Tornante della Cascata"

Serpentina di tornanti al lato della cascata

A ormai 15km dalla partenza da Bormio, dopo aver superato più di 1000m di dislivello, la strada spiana improvvisamente e ci ritroviamo ad attraversare una stupenda verde vallata, completamente pianeggiante, che regala un sollievo inaspettato alle nostre gambe.

Tratto prima del pianoro

Strada dello Stelvio, tratto intermedio pianeggiante

Superiamo sulla sinistra l'Oratorio di San Ranieri e continuiamo a pedalare, mentre in alto di fronte a noi iniziano ad essere visibili le costruzioni del Passo dello Stelvio.

Monumento all'Oratorio di San Ranieri

Il lungo tratto pianeggiante

 

Tratto finale - Dopo quasi 2km di pianura, la salita riprende piuttosto dolce con pendenze intorno al 6%, ma ormai la stanchezza nelle gambe si fa sentire. Dopo una leggera risalita troviamo un bivio, qui abbiamo infatti la diramazione con l'altrettanto importante Passo Umbrail (o Gioco di Santa Maria), che mette in comunicazione la Valtellina con il Cantone dei Grigioni in Svizzera.

Biovio per il Passo Umbrail

Passo dello Stelvio, ultimi tornanti

Passo dello Stelvio, ultimi tornanti

Quando ormai la salita sembrava conclusa arriva l'ultima “sorpresa”, continuiamo sulla destra ed affrontiamo rampe più impegnative fino all'8%.

Qui il panorama grandioso che ci circonda può avere effetti positivi sul nostro cervello, ma l'altitudine (ormai oltre i 2500m) inizia a farsi sentire e la fatica aumenta inesorabilmente. Gli ultimi 3km sono molto duri, il Passo è sempre li, di fronte ai nostri occhi, ma sembra non arrivare mai. Quando superiamo l'ultimo tornante verso destra e vediamo il cartello Passo dello Stelvio all'inizio quasi non ci si crede: è finita, la salita è terminata, dopo una curva compaiono gli hotel del Passo e la Funivia del Livrio che conduce alla famosa Skiarea dello Sci Estivo Passo Stelvio.

Il Passo dello Stelvio, a 2758m, è raggiunto dopo quasi 21km di pedalata da Bormio.

Arrivo al Passo dello Stelvio

Cartello del Passo Stelvio, Giorgio e papà Armando

Passo dello Stelvio - 2756 mt.


 

Commenta questo Articolo :
Solo gli utenti Registrati possono inserire e visualizzare i commenti sugli articoli

Effettua Il Login qui a lato oppure Clicca qua per Registrati


 

Accedi

Effettua il Login:

Nome utente*
Password : *
Ricordami

LogoAlpeTeglio

 

I nostri Partner :

 

 

Condivimi Su :

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: