Rifugio Stoppani da Versasio (Lc), Via per il Sentiero 1

CARATTERISTICHE

Dislivello: 290 mt

Attrezzatura: Scarpe da escursionismo semplice

Difficoltà: (?)

Tempo impiegato: 45 minuti

DESCRIZIONE

 

 

Buongiorno amici, la nostra escursione odierna ci condurrà al Rifugio Stoppani, una bellissima struttura di Proprietà del Cai di Lecco con una storia molto conosciuta alle spalle e nota ai tanti Lecchesi della zona che ogni giorno raggiungono questo splendido Rifugio. Una piccola intraduzione storica la potete trovare nel nostro articolo di presentazione iniziale a questo indirizzo.

 

La partenza è dal Piazzale della Funivia che conduce ai Piani d'Erna , in loc. Versasio (600 mt.). Per raggiungere il Piazzale dovremmo lasciare la SS36 seguendo le indicazioni per Valsassina, superata la prima galleria alla nostra destra prendere l'uscita per Piani d'Erna, al primo bivio prendere le indicazioni per Piani d'Erna-Versasio. Una volta raggiunto l'ampio posteggio possiamo lasciare qui la nostra vettura, ricordo che nei giorni feriali il parcheggio è gratuito, mentre nei festivi e sabato/domenica la tariffa giornaliera è di 2 euro.

 

Versasio, il Piazzale della Funivia

 

Sulla destra rispetto al parcheggio, guardando il Pizzo d'Erna di fronte a noi, è presente un grosso cartello escursionistico di colore giallo, che indica la dicitura di diversi Rifugi e anche l'indicazione "Tutte le Direzioni" , seguiamo i cartelli e ci introduciamo nel bosco. Ora il sentiero prende a scendere piano piano nel bosco senza nessuna difficoltà, seguire sempre i cartelli "Tutte le Direzioni", dopo pochi minuti incrociamo una strada asfaltata, a questo punto girare alla nostra Destra,seguendo anche le indicazioni per : Rifugio Stoppani e Piani d'Erna.

 

Prima parte del percorso

 

Cartelli indicativi per Rifugio Stoppani e Piani Erna

Dopo un centinaio di metri in leggera discesa incroceremo di nuovo dei cartelli escursionistici, che ci riportano ad addentrarci in un bosco, qui di sotto inseriamo l'immagine di questo punto ben preciso, dopo aver imboccato il sentiero incontreremo un bivio, questa volta dobbiamo prendere il tracciato alla nostra sinistra e proseguire in salita.

Sentiero che rientra nel bosco

Svoltare a sinistra

Dopo aver svoltato non dobbiamo fare altro che proseguire, da ora in poi il tracciato principale resta sempre il medesimo ( identificato anche come sentiero n° 1), dopo qualche centinaio di metri riprenderemo una strada asfaltata, incrociata quest'ultima dobbiamo girare alla nostra destra fino ad incontrare un cancello con l'indicazione di un Agriturismo, a lato di esso troviamo nuovamente dei cartelli segnaletici con indicati tutti i nostri sentieri : Sentiero n°1 che porta verso il Rifugio Stoppani.

Prendere il sentiero alla sinistra

Il sentiero prende a salire dolcemente su un fondo di pietre ben disposte, come se fosse un'antica strada, in qualche punto sono presenti anche degli ampi gradoni che agevolano il passo.

primo tratto del sentiero

In ogni caso non dobbiamo sicuramente abituarci alla comodità di questo primo tratto iniziale, poco più avanti infatti in contrapposizione di un piccolo bivio ( del quale inseriamo un'immagine qui sotto) , dobbiamo girare a sinistra, il sentiero prende a salire molto bruscamente con delle grandi rocce alcune delle quali da superare con l'uso delle mani.

Bivio, prendere il sentiero a sinistra

Ci manteniamo quindi su questo percorso , sempre ottimamente segnalato con dei segnavia di colore Rosso/Bianco e la dicitura sentiero n° 1, per circa un 15 20 minuti, improvvisamente in contrapposizione di un breve tratto pianeggiante sopra di noi apparirà il Rifugio Stoppani, una bellissima struttura di proprietà del Cai sez. di Lecco alla quota di 890 mt. e a circa 45 minuti dal parcheggio di Versasio di partenza.

il Rifugio Stoppani

Il rifugio costituisce un vero e proprio balcone panoramica su tutta la vallata sottostante, I gestori sono molto simpatici e come già precedentemente accennato all'inizio, chiunque dei veri e propi frequentatori assidui del Rifugio non potrà che raccontarvi la curiosa storia dell' Abate Antonio Stoppani.Proseguendo per il sentiero numero 1 , dopo ancora 1 oretta di cammino si può arrivare ai Piani d'Erna , in contrapposizione con l'arrivo della Funivia.

Per quanto riguarda la discesa prestiamo attenzione nel tratto immediatamente sottostante al rifugio, che in caso di pioggia potrebbe risultare scivoloso, e sempre in caso di cattive condizioni meteo anche il lastricato di pietre iniziale.

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: