itenfrderues
 

Trentapassi Skyrace . Marone (Bs)

Grande giornata di sport oggi sul Lago d'Iseo, in particolare per gli appassionati di skyrunning; si è svolta infatti l'edizione 2014 della Trentapassi Skyrace, gara di livello internazionale inserita nel circuito skyrace La Sportiva.

Due le competizioni di oggi: il Vertical Kilometer, che dal lungolago di Marone proietta gli atleti in vetta alla Corna Trentapassi dopo un dislivello verticale di oltre 1000 metri; più tardi è stata poi la volta della Skyrace vera e propria.

Con un percorso di 16 chilometri ed un dislivello positivo di circa 1300 metri. La Trentapassi Skyrace è una tra le gare più emozionanti in Italia soprattutto per la spettacolarità dell'ambiente in cui si svolge: il percorso è in molte parti aereo quasi a picco sul lago, mentre dalla vetta la vista spazia oltre che sul Sebino anche su buona parte dell'arco alpino centrale.

Veniamo però alla gara, che quest'anno ha visto anche un record per quanto riguarda i partecipanti. Nell'ambito del vertical Kilometer, in campo maschile trionfo del pluripremiato Urban Zemmer con 38.49, mentre al femminile vittoria di Samantha Galassi con 51.35.

Nella Skyrace invece dominio di alin Zinca Ionut con 1.39.31, mentre nel femminile la valtellinese Elisa Desco chiude la gara con 1.59.01. Uno dei record raggiunti dalla Trentapassi Skyrace 2014 è quello con la maggior partecipazione femminile con ben 63 atlete, dato mai raggiunto nelle edizioni passate.

Ma ecco a voi qualche immagine di questa meravigliosa giornata di sport!

Panorama dalla vetta della Corna Trentapassi

Vetta della Corna Trentapassi

il vincitore

Atleti in gara

Il podio femminile

Il podio maschile


 

Commenta questo Articolo :
Solo gli utenti Registrati possono inserire e visualizzare i commenti sugli articoli

Effettua Il Login qui a lato oppure Clicca qua per Registrati


 

Accedi

Effettua il Login:

Nome utente*
Password : *
Ricordami

I nostri Partner :

 

 

Condivimi Su :

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn