Strada per Morterone da Ballabio (Lc)

Distanza : 14.50 km (Solo Andata)   Tempo in movimento : 1.20 ore   Aumento di quota : 523 mt.

Pendenza Massima : 9%    Pendenza Media : 5 %

 

In questo articolo vi vogliamo descrivere la salita per il Morterone, piccolissimo paesino di soli 38 abitanti della prov. di Lecco. La salita si effettua lungo la Sp63 Strada per Morterone, che è una lunga e famosa salita della Valsassina che parte da Ballabio (Lc).

Raggiungiamo quindi Ballabio (Lc) direttamente dalla nuova galleria della Valsassina ( che si distacca dalla SS36 seguendo le indicazioni per Valsassina) e alla prima rotonda svoltiamo a sinistra seguendo le indicazioni per Morterone; veniamo quindi indirizzati in una zona industriale (Via Morterone) dove all'inizio della Strada è presente un cartello stradale blu di Passo di Montagna con segnalato se aperto o chiuso.

Ballabio (Lc), Via Per il Morterone

Dall cartello inizia quindi la nostra salita ad una quota di partenza di circa 625 mt. , pian piano la stretta strada asfaltata ci porta nel bosco e iniziamo a salire con una serie di tornanti che ci fanno guadagnare rapidamente quota. Questo tratto può essere identificato come il primo strappetto e inizia orientativamente del cartello fino  alla fine della prima galleria, e si sviluppa per circa 3.5 km con 200 metri di dislivello. Qui sotto trovate una serie di immagini di questo tratto appena descritto.

Inizio della Strada per Morterone

Visuale sul primo tratto della strada

Nel frattempo, nei tratti di percorso che si sviluppano al di fuori del bosco, è possibile ammirare un fantastico panorama; alle nostre spalle si erge infatti il Monte Due Mani con il Bivacco Locatelli (1657 mt. ) e possiamo vedere anche il Resegone.

Proseguiamo ancora per 1 km e alla nostra sinistra troviamo l'attacco per la ferrata al Monte Due Mani, nel frattempo a questo punto ci troviamo a quota 930 mt. circa. Poco più avanti troveremo anche dei tratti di falsopiano e pianeggianti dove far riposare un pochino le nostre gambe.

Attacco per la Ferrata al Monte Due Mani 

Terminato il primo tratto "pianeggiante" la salita riprende costante con pendenze in certi punti elevate, ci troviamo fuori dal bosco e guadagnamo quota molto rapidamente, questo è da considerarsi il tratto un pochino più impegnativo e termina al km 8 quando alla nostra sinistra troviamo un ricovero di materiale dell'Anas strade.  A questo punto abbiamo già effettuato quasi gran parte del dislivello e siamo a quota 1100mt.

Ricovero materiali Anas

Passato il precedente punto ora le pendenze si azzerano, anzi nel primo tratto percorriamo anche una serie di tornanti in discesa; questo punto è abbastanza freddo, soprattutto nei mesi invernal,i in quanto è un tratto sempre in ombra.

Altro punto caratteristico è quello del km 10, quando in un grosso slargo della strada in un tratto di bosco troviamo i cartelli escursionistici per il Monte Due Mani e Bivacco Locatelli, escursione descritta da noi di Saliinvetta a questo indirizzo.

Inizio sentiero per il Monte Due Mani e Bivacco Locatelli

La strada riprende quindi a salire molto dolcemente, alternando tratti pianeggianti a qualche serie di tornanti in salita. Raggiunta la galleria siamo nel punto più alto , ovvero la Forcella di Olino che sorge a quota di 1148 mt. Dopo di essa troviamo anche i cartelli stradali realtivi al paese di Morterone ( viene da qui segnalato l'inizio del territorio del Comune), il quale è collocato più in basso alla quota di 1100 mt circa. Proseguiamo quindi in leggera discesa gustandoci il paesaggio, molto selvaggio e veramente unico.

Forcella di Olino e inizio territorio Comune Morterone

Un susseguirsi di cartelli ci indica le varie piccole località di Morterone, dopo un bel tornante in discesa la strada spiana e poi riprende a salire dolcemente. Dopo quasi 14 km dall'inizio ci troviamo di fronte all'Albergo Ristorante Cacciatori, che è da considerarsi l'unica struttura del piccolo paesino.

Albergo Ristorante Cacciatori

Panorama dal Ristorante Trattoria

Proseguiamo ancora per quasi 500 600 mt fino a trovarci nel centro effettivo del paese, dove alla nostra sinistra abbiamo la Chiesa Assunta con importanti affreschi al suo interno e alla destra il piccolo Municipio del Paese.

Municipio di Morterone

Chiesa Assunta

Qui si respira un'aria di pace e tranquillità assoluta. Questa salita è spettacolare per tanti versi, sicuramente per il paesaggio e per la bellezza dei luoghi, ma anche per il fatto che in soli 14 km di strada abbiamo raggiunto un paesino magico dove sembra che il tempo si sia fermato.

 Panorama dalla piazzetta

Case di Morterone

Girata la bicicletta riprendiamo a salire fino alla Forcella di Olino, dopo di essa la strada sarà tutta in discesa fino a Ballabio(Lc).

Raccomandiamo massima attenzione in fase di discesa; la strada è molto stretta e alcuni tornanti hanno visibilità zero, occorre prestare attenzione alla auto e camion che non raramente percorrono questa strada.

Grazie per la visita e buona pedalata a tutti :)

 

 

Gustatevi anche il Video dell'itinerario completo, eccolo qui :

 

 

 

 

Disponibile file .gpx del percorso, accedi tramite il pannello sottostante per visualizzare e scaricare il file !

 

 

 


 

Commenta questo Articolo :
Solo gli utenti Registrati possono inserire e visualizzare i commenti sugli articoli

Effettua Il Login qui a lato oppure Clicca qua per Registrati


 

Accedi

Effettua il Login:

Nome utente*
Password : *
Ricordami

 

I nostri Partner :

 

 

Condivimi Su :

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: