Parco Naturale Puez Odle

Parco Naturale Puez Odle

 

Il Parco Naturale Puez-Odle, come suggerisce il nome stesso, è un'aerea naturale che racchiude e tutela due Gruppi Montuosi, il Gruppo del Puez e il Gruppo delle Odle, entrambi appartenenti alle Dolomiti di Gardena (gruppo delle Dolomiti)

Il Parco è stato il terzo ad essere istituito nella provincia di Bolzano dopo quello dello Sciliar e del Parco Naturale Monti di Tessa.

 

Il Parco Naturale Puez-Odle è situato interamente in provincia di Bolzano, ha una superficie di 10200 ha ed è delimitata a ovest dalla valle Isarco, a nord dalla val Pusteria, a est dalla val Badia e a sud dalla val Gardena.

 

Da un punto di vista “storico” il Parco è stato istituito nel 1978, successivamente nel 1999 sono stati ampliati i territori di appartenenza inserendo anche la zona del Rasciesa.

 

Le caratteristiche geologiche dei gruppi montuosi del Parco, sono molto interessanti e grazie alla loro particolare formazione, avvenuta in milioni di anni per sedimentazioni, mostrano una varietà geologica eccezionale.

La maggior parte delle cime di questa zona sono resti di antiche scogliere coralline, nel corso dei millenni vari strati di rocce si sono sovrapposti ed esse tra cui principalmente la Dolomia, straordinaria roccia sedimentaria tipica di questa regione

Parco Naturale Puez Odle 

All'interno del parco si trovano alcuni ambienti di estrema bellezza naturalistica, uno dei quali è sicuramente la Vallunga, profonda valle delimitata da ripide pareti rocciose che da Selva di Val Gardena si inoltra verso l'altopiano del Puez. Una vallata ricca di vegetazione che ispira tranquillità, adatta alle passeggiate per tutta la famiglia, ma anche punto di partenza per trekking più impegnativi come la spettacolare traversata dell'altopiano del Puez.

L'altopiano di Crespeina, con l'omonimo lago, è un'altra perla di questo Parco Naturale: delimitato a sud dalle aguzze spizes da cir, offre un paesaggio quasi lunare all'escursionista che lo attraversa, con enormi colline rocciose intervallate da piccoli spazi erbosi.

La Val Chedul, meno conosciuta ma altrettanto affascinante delle precedenti, è poi l'esempio tipico di ambiente selvaggio che è riuscito a conservarsi tale nel corso degli anni, dove ancora oggi è possibile camminare per ore senza incontrare traccia di civiltà. Infine la valle di Funes, che si estende sul versante settentrionale delle Odle, valle natia di Reinhold Messner, con le sue bellissime foreste di abeti intervallate da radure in cui sorgono bellissimi masi, e dove vive una grossa popolazione di cervi.

Segnaliamo anche la presenza del “Sentiero Natura”, uno spettacolare e semplice itinerario situato nei pressi della malga Zannes. Il sentiero è percorribile da chiunque, anche dai disabili in sedia a rotelle, dove è possibile scoprire attraverso 14 pannelli illustrati le caratteristiche principali del Parco

Tra i Rifugi principali segnaliamo : Rifugio Firenze (2039 mt.), Rifugio Genova (2301 mt.), Rifugio Puez (2475 mt.), Rifugio Gardenaccia (2050 mt.), Rifugio Stevia (2312 mt.) e il Rifugio Malga Brogles (2045 mt.)

 

Per quanto riguarda la Flora del Parco la possiamo definire come ricca e variegata; gli ampi boschi, costituiti soprattutto dal larice e dal pino cembro, sono individuabili soprattutto lungo il confine nord del Parco.

Il sottobosco è costituito principalmente dal fior di stecco (pianta tipo cespuglio che fa dei fiori rosa/violetto) e dalla erica

Alle quote più elevate sono diffusi i cespugli bassi e nei luoghi più riparati dal vento si trova anche la famosa Stella Alpina, il fiore simbolo delle Alpi

 

Per quanto riguarda la fauna, il Parco Naturale Puez Odle è stato oggetto di una potente opera di ripopolamento del camoscio (ora visibile principalmente in Vallunga e nelle Odle di Fune), tra gli altri ungulati troviamo la presenza del cervo (nella parte settentrionale del Parco) e del capriolo.

Altri animali tipici del Parco sono naturalmente le numerosissime marmotte; tra i volatili troviamo invece l'aquila reale, che trova il suo ambiente perfetto per i suoi nidi sulle aguzze cime delle Odle e il gufo reale, soprattutto nella zona di Vallunga.

Nei piccoli laghetti sono presenti il tritone alpino e principalmente la salamandra alpina

 

Per chi volesse approfondire maggiormente il Parco Puez-Odle consigliamo certamente di visitare il centro visite del parco, il quale ha sede a Santa Maddalena ed è gestito dalla provincia di Bolzano.


 

Commenta questo Articolo :
Solo gli utenti Registrati possono inserire e visualizzare i commenti sugli articoli

Effettua Il Login qui a lato oppure Clicca qua per Registrati


 

Accedi

Effettua il Login:

Nome utente*
Password : *
Ricordami

 

I nostri Partner :

 

 

Condivimi Su :

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: