Monte Moregallo (Lc), da Valmadrera (Lc)

 

CARATTERISTICHE

Dislivello: 1000 mt

Attrezzatura: Zaino con abbigliamento di ricambio (anche occorrente per coprirsi in caso di pioggia), bastoni da trekking scarponcini da montagna

Difficoltà: (?)

Tempo impiegato:  2,15 h di salita , 1 h e 30 per la discesa

DESCRIZIONE

 

Il Monte Moregallo, con i suoi 1276 mt., è una cima situata in provincia di Lecco, montagna simbolo del sottostante Comune di Valmadrera. Nelle giornata di sole si può ammirare un paesaggio fantastico, che spazia da Lecco, Lago di Garlate e di Annone e tutta la Brianza; tra le vicine vette è possibile ammirare la Grigna, il Monte Barro, il Monte Rai e i Corni di Canzo con ben visibile il Rifugio SEV

Potete segure l'itinerario sulla Cartina Kompass nr. 105 - Lecco e Valle Brembana

 

Provenendo dalla strada SS36 direzione Sondrio usciamo in vista del cartello lungo lago di Lecco , prendiamo le indicazioni per Valmadrera (Lc).

Percorriamo la Via Roma (la via centrale del paese) fino ad incrociare sulla destra il Municipio di Valmadrera, prendiamo la via subito a destra e proseguiamo per qualche decina di metri, incontreremo una grandissimo parcheggio (immagine qui sotto)

Valmadrera (Lc) parcheggio dopo il municipio

Lasciata la macchina percorriamo a ritrovo fino a riprendere Via Roma, proseguiamo su asfalto superando la piazza del paese e proprio di fronte ad essa (vicino ad una banca) troviamo dei cartelli escursionistici che indicano il Sentiero nr. 6 per il Moregallo, questa sarà la nostra direzione !

Chiesa di Valmadrera (Lc)

Chiesa di Valmadrera (Lc)

Seguire i cartelli escursionistici, Sentiero 6/7

Senza mai cambiare direzione di marcia proseguiamo sempre diritti in salita fino a raggiungere la località Belvedere a 290 mt. di quota (troviamo un cartello escursionistico che indica la posizione e anche un riepilogo di tutti i sentieri della zona)

Valmadrera (Lc) loc. Belvedere

Noi seguiamo le indicazioni per il Nr. 6 e proseguiamo in salita, dopo alcune decine di metri la strada si trasforma su fondo ciottolato, taglia tra i prati a pendenza costante anche abbastanza marcata e offre già un bellissimo panorama su Valmadrera

Salita ciottolata dopo loc. Belvedere

Sempre seguendo le indicazioni per il Sentiero nr. 6, proseguiamo diritti entrando in un fitto bosco, ci lasciamo sulla destra una cappelletta religiosa (a sinistra prosegue invece il Sentiero nr. 3 per Sam Tomaso)

Dopo un primo tratto apparentemente pianeggiante a lato di alcuni giardini privati, iniziamo a salire abbastanza ripidi nel bosco, per fortuno nei mesi più caldi la frescura dei castani aiuta un pochino :)

Diramazione principale di percorsi, noi proseguiamo diritti Sentiero 6/7

Il sentiero prosegue sempre completamente immerso nel bosco con pendenza costante non troppo accentuata, anche se spesso alcuni gradoni e pietre possono creare qualche difficoltà.

Noi dobbiamo mantenerci sempre sul sentiero principale, ad ogni modo sono presenti tantissimi cartelli escursionistici ed è possibile sbagliare, in questo primo tratto dobbiamo seguire le indicazioni per il Sentiero 6/7, che resteranno identici fino alla Sorgente Sambrosera

Segnavia Sentiero 6/7 nel bosco

Seguire i cartelli escursionistici Sentiero 6/7 nel bosco

Seguire i cartelli escursionistici Sentiero 6/7 nel bosco

Seguire i cartelli escursionistici Sentiero 6/7 nel bosco

Dopo circa un oretta di cammino dalla partenza, raggiungiamo la Sorgente Sambrosera (715 mt. di quota), qui è possibile trovare una bellissima area picnic con un bel tavolo e ovviamente ci si può rinfrescare con dell'acqua !

Sorgente fonte Sambrosera (715 mt.)

Sorgente fonte Sambrosera

Sorgente fonte Sambrosera

Lasciata la sorgente alla sinistra seguiamo i cartelli escursionistici che indicano il Sentiero nr. 6 per il Monte Moregallo (ora dovremmo seguire solo il 6)

Questa seconda parte dell'itinerario diventa ora decisamente più impegnativa, le pendenze aumentano di parecchio così come le rocce da superare (alcune volte sono richieste anche le mani per superare certi passaggi)

Senza possibilità di errore, il sentiero qui è solamente uno, raggiungiamo un canalone abbastanza ampio.

Sentiero numero 6 che ci porterà nel canalone

La visuale si apre tantissimo e possiamo ammirare perfettamente il Lago di Annone e la Brianza

Seguiamo il sentierino che prosegue in salita, su fondo sdrucciolevole alternato a gradoni, fino a raggiungere la Bocchetta di Sambrosera (1192 mt.)

Qui possiamo fermarci un attimo e ammirare il panorama :)

Vista dalla Bocchetta Sambrosera (1192 mt.)

Vista dalla Bocchetta Sambrosera (1192 mt.), Lago di Annone

Bocchetta Sambrosera (1192 mt.)

Vista dalla Bocchetta Sambrosera (1192 mt.)

Troviamo dei chiarissimi cartelli escursionistici, che indicano alla nostra sinistra il Sentiero nr. 6 per il Monte Moregallo, ormai cammineremo da circa 1.50 ore e la vetta è ormai vicina !

Un ultimo strappetto a forte pendenza nel bosco ci porta su un pendio erboso, le pendenze diminuiscono sensibilmente e in lontananza inizia ad intravedersi la croce di vetta del Monte Moregallo

Ultimo tratto, la vetta del Monte Moregallo

Risaliamo tra i prati fino a raggiungere la grande croce di vetta, con vicina anche una bellissima Statua di una Madonna, ci troviamo a quota di 1276 mt. sulla vetta del Monte Moregallo (Lc)

La cima è molto ampia, sono una serie di pendii erbosi che permettono soprattutto nelle calde giornate estive una pausa picnic di relax 

Monte Moregallo vetta (1276 mt.)

Monte Moregallo panorama dalla vetta

Nelle giornata di sole si può ammirare un paesaggio fantastico, che spazia da Lecco, Lago di Garlate e di Annone e tutta la Brianza; tra le vicine vette è possibile ammirare la Grigna, il Monte Barro, il Monte Rai e i Corni di Canzo con ben visibile il Rifugio SEV

Monte Moregallo panorama dalla vetta

Il ritorno si sviluppa sullo stesso itinerario dell'andata, prestiamo massima attenzione a tutto il tratto iniziale, dopo la bocchetta Sambrosera i gradoni in discesa possono essere molto difficoltosi, procedere con cautela.

Attenzione anche all'ultimo tratto nel bosco, soprattutto nel periodo autunnale con le foglie che potrebbero nascondere le roccette.

 

Ecco il nostro Video, Buona visione:

 Nel filmato indossavamo i bellissimi occhiali della Ziel, modello Change Lab

Disponibile file .gpx del percorso, accedi tramite il pannello sottostante per visualizzare e scaricare il file !

Commenti  

+1 # Mario 2020-08-01 07:40
Una bella escursione che si presta per giri ad anello. Io l'ho fatta salendo in vetta passando dal Sasso di Preguda per poi scendere dal sentiero da voi indicato. Dalla vetta inoltre è possibile, affrontando un breve tratto con catene, scendere dal sentiero che porta al rifugio SEV arrivando al fontanino di Sambrosera.
# Giorgio 2020-08-01 09:05
Citazione Mario:
Una bella escursione che si presta per giri ad anello. Io l'ho fatta salendo in vetta passando dal Sasso di Preguda per poi scendere dal sentiero da voi indicato. Dalla vetta inoltre è possibile, affrontando un breve tratto con catene, scendere dal sentiero che porta al rifugio SEV arrivando al fontanino di Sambrosera.


Hai ragione carissimo Mario
la Crestina verso il SEV è veramente bellissima, grazie mille del tuo messaggio, continua a seguirci :)
Buona giornata

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: