Giornaliero super nevoso a Chiesa Valmalenco - 27/12/13

Le ingenti nevicate di questo Natale 2013 hanno riaperto la vera stagione invernale, la quale era rimasta un po bloccata e in bilico per tutto il mese di dicembre. Come già preannunciato in questo articolo, le precipitazioni sono arrivate abbondantissime in tutto l'arco alpino, scaricando a terra grandi quantità di nevi e creando una situazione di rischio valanga veramente marcata!!

La nostra scelta per questo giorno post Santo Stefano è ricaduta su Chiesa Valmalenco, noto comprensorio sciistico della Valtellina, a nostro avviso il migliore con rapporto innevamento/piste aperte; infatti la situazione in molti altri comprensori della zona erano ben diverse con parecchie piste chiuse o addirittura intere stazioni sciistiche bloccate.

Come sempre il nostro intento è stato quello di evitare pericolosi fuoripista, ma di goderci la giornata di sci festeggiando tutti insieme queste feste di Natale :) L'arrivo a Chiesa è stato per le 8.45 circa, alla biglietteria già molta gente in coda e abbiamo aspettato più di mezz'ora per riuscire a prendere la grande cabinovia. Una volta saliti la situazione in pista era veramente da urlo, le prime ore della mattinata sono quelle che hanno reso di più, la neve era presente proprio ovunque e in pista di sciava molto bene. La gente si è subito distribuita nei 40km di piste di questo comprensorio.

I tracciati erano tutti accessibili e anche ottimamente battuti, abbiamo tentato qualche bordopista e piccoli boschetti dove la neve naturale e non pressata abbondava, nelle prime ore della mattinata la neve fresca risultava molto polverosa e di ottima qualità, mentre con l'avanzare delle ore e con l'innalzamento delle temperature è diventata parecchio pesante e non invitante.

Anche in pista nel pomeriggio le cose sono andate a peggiorare, la gente è aumentata parecchio e le code sulle seggiovie sempre di più consistenti, inoltre bisognava prestare attenzione alla grande quantità di sciatori presenti che unita alle condizioni della neve sempre più difficili ( gobbe e grossi cumuli) creavano rallentamenti ed impacci.

Le piste che sicuramente abbiamo apprezzato di più di tutte sono state : La Nana , la Pista Thoeni e la Pista Rossa di Campolungo; situazione non troppo felice per quella si San Giuseppe, godibile fino all'intermedia Barchi ma dopo molto gelata e pelata.

Vi lasciamo a qualche scatto, sicuramente emozionante della giornata :) Grazie !!

LogoAlpeTeglio

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: