2 giorni a Bardonecchia (To), il comprensorio in Alta Val di Susa che non delude (26 e 27-01-2016)

Bardonecchia - Cartina Impianti e piste

Buongiorno amici, abbiamo scelto di trascorrere due bei giorni di intensa attività sciistica a Bardonecchia (To), comprensorio dell'Alta Val di Susa in Piemonte. Bardonecchia offre ai suoi clienti molteplici attività, a partire dallo Sci con i suoi 100 km di piste e ben 23 impianti di risalita.

L'area sciabile di Bardonecchia è costituita dai seguenti comprensori :

Colomion-Les Arnauds, Melezet e Campo Smith i quali sono entrambi collegati tra di loro e offrono tantissime attrattive e diverse e molteplici Rifugi. Abbiamo visitato particolarmente questa zona durante la prima giornata sciistica.

Jafferau che con i suoi 2800 mt. Di quota costituisce il punto più elevato dalla skiarea Qui è possibile sciare fuoribosco e con un'ambientazione tipica di alta montagna. Ci siamo soffermati maggiormente in questo lato il secondo giorno.

 

1° Giorno – Martedì 26 gennaio 2016

 

Partiamo da Carate Bza alle ore 6.15 della mattina, la strada è molto scorrevole e in circa 2.30 ore raggiungiamo Bardonecchia ( 1312 mt.). Come già precedentemente accennato in questa prima giornata ci siamo soffermati sui comprensori di Colomion-Les Arnauds, Melezet e Campo Smith.

Il più vicino al centro cittadino ( 2 passi anche dalla stazione del treno) è Campo Smith, abbiamo quindi posteggiato nel grandissimo piazzale auto e ci siamo avviati con la prima seggiovia Smith 4, verso “Pian del Sole a 1560 mt. “.

Partenza Seggiovia Campo Smith

Le condizioni della neve fin dal primo mattino ci sono sembrate subito discrete, abbiamo inizialmente esplorato la parte alta di questo lato del comprensorio fin a “ Colomion 2100 mt.” scendendo poi con la bellissima Pista Rossa Sole. Condizioni di neve ottime, zero sassi in pista e pochissime lastre ghiacciate.

Pista Rossa Sole

Con il passare delle ore ci siamo spostati leggermente verso destra, passando a “Clos 1605 mt.” che costituisce la parte centrale di questo lato di comprensorio. Qui la neve visto il passare delle ore e una temperatura ormai abbastanza calda è diventata di tipo primaverile, smollava molto rimanendo comunque sempre perfettamente sciabile e nel caso di sciatori amanti di questo tipo di condizione veramente spettacolare :) Qui vi possiamo segnalare la Pista Rossa Les Arnauds che con un'ottima sequenza di curve ci ha condotto fino all'omonima frazione.

Nel primo pomeriggio ci siamo spostati nell'estremo lato del comprensorio, grazie ai collegamenti che ci hanno permesso di girare tutta questa area senza mai togliere gli sci;siamo giunti così a “ Chesal 1800 mt.”dove abbiamo trovato sicuramente le migliori piste.

Qui dobbiamo certamente segnalare la Pista Olimpica, un tracciato speciale ( rosso e azzurro) che copre quasi 900 mt,. Di dislivello ! Abbiamo ripercorso più volte il tracciato partendo da Sellette 2230 mt. Che costituisce anche uno dei punti più alti del comprensorio. La neve qui era di tipo primaverile e si lasciava sciare molto bene.

Parte iniziale della Pista Olimpica

Vi vorrei segnalare anche due strutture per mangiare o concedersi delle pause e sono il Chesal, una struttura che si trova in questo lato del comprensorio alla quota di 1805 mt. ! Posto veramente spettacolare con SelfService, Ristorante, Bar e anche Cene in quota ! Ecco qualche immagine :

Chesal - 1805 mt.

Interno del Chesal

Panorama dalla terrazza sulla Pista Sellette

Molto carini è anche il “Waikiki” che si trova direttamente alla partenza della Seggiovia Melezet ! E' un Ristorante, Pizzeria e Bar con il vantaggio che può essere raggiunto in macchina ad ogni ora del giorno. Guardate qualche sua immagine :

Wakiki - Partenza seggiovia Melezet 

Waikiki interno

Waikiki esterno

Photo by Luca Orlandini

Giorgio 2 – 27 Gennaaio 2016

 

Sveglia presto e dopo una ricca colazione nel nostro Hotel Sommeiller siamo subito pronti avanti alla telecabina che ci condurrà a Bardonecchia 2000 sul lato del comprensorio Jafferau.

Siamo saliti fino in cima poco sotto la vetta dello Jafferau ( 2807 mt.) e abbiamo iniziato a condurre delle belle pieghe sulla pista azzurra “roccia nera”. Purtroppo la grande quantità di vento non ha risparmiato questo versante che anche per il fatto di essere totalmente fuori bosco è molto esposto, ma nonostante questo la società impianti Bardonecchia ha lavorato bene cercando di sistemare al meglio i tracciati.

Bardonecchia 2000

Sulla Pista Roccia Nera :)

La parte alta era molto bella, infatti per questo motivo abbiamo ripetuto più volte la suddetta pista.

Un'ottima alternativa è anche la pista rossa belvedere, con una neve veramente ottima e molto divertente.

Pista Plateau

Pista Belvedere

Boschetti

Qualche problema invece sulla pista rossa che riporta alla base della partenza della funivia, qui la neve era molto ghiacciata e molto veloce.

L'affluenza di persone allo Jafferau era molto contenuta, sicuramente inferiore rispetto all'altro lato della skiarea.

Abbiamo però valutato le notevoli potenzialità di questo comprensorio nel caso di un'abbondante nevicata, gli spazi sono molto aperti e la possibilità di fare del freeride è sicuramente ideale. Inoltre sono anche disponibili dei tracciati per gli amanti della neve fresca.

Grazie per la visione Giorgio.

Photo by Luca Orlandini

Manifesto d'epoca

 

 

Ed ecco anche il fantastico Video di questi due giorni trascorsi sulle Piste di Bardonecchia :

 

 

 

 

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: