Montgenèvre, una giornata alla scoperta del comprensorio francese (28/01/16)

Vi descriviamo in queste pagine la nostra bellissima giornata trascorsa a Montgenèvre, comprensorio francese delle Alte Alpi, nella regione della Provenza-Alpi-Costa Azzurra. Montgenèvre ha una skiarea di dimensioni veramente spettacolari, vanta infatti ben 400 km di piste con la possibilità di sciare sia sul versante Francese che in quello Italiano ed è parte dell'importante Giro della Via Lattea.

 

Raggiungiamo quindi Montgenèvre con l'autostrada Torino-Bardonecchia uscita Oulx, raggiunto Cesana Torinese seguiamo le diverse indicazioni stradali e una volta oltrepassata la dogana eccoci nel cuore della Skiarea.

Il primo impianto che abbiamo preso è stata la “Seggiovia Tremplin” che ci ha condotti ben presto in quota, pronti per compiere la bellissima discesa fino al centro di Montgenèvre. Le condizioni della neve sono apparse subito più che buone e la quantità di sciatori modesta.

Di prima mattina sulla Pista Pharo verso la Seggiovia Tremplin

Seggiovia Tremplin

Dopo aver preso la Cabinovia Chalmettes ci siamo spostati nella parte alta del comprensorio, grazie infatti alla Seggiovia Observatoire (il cui nome deriva da un antico osservatorio) abbiamo raggiunto la quota di 2398 mt. Giusto il tempo per un meritato riposo panoramico e ci siamo buttati sulla spettacolare pista di gobbe fino alla base della partenza dell'impianto, un tracciato molto tecnico e impegnativo, ma veramente divertente !

Dopo aver preso la vicina seggiovia abbiamo raggiunto un altro punto di grande interesse panoramico, parliamo del Col de Montgenèvre dove una volta erano presenti diverse fortificazioni militari che ancora oggi sono in parte presenti. Abbiamo da qui preso la pista azzurro/verde “Sagnes” nella quale la neve era molto gradevole.

Fortificazioni 

Lungo la Pista Sagnes

Nel seconda parte della giornata ci siamo invece spostati nell'altro versante, in particolare tramite la lunga seggiovia “Serre Thibaud” abbiamo raggiunto la quota di 2550 mt. Purtroppo qui l'incessante vento ha fatto qualche danno e la neve era abbastanza dura e ghiacciata infatti per questo motivo l'affluenza di persone in questo lato del comprensorio era molto modesta. In ogni caso non ci siamo tirati indietro dal compiere la bella e veloce pista azzurro/rossa Pharo che ci ha ricondotto in centro paese.

Serre Thibaud

Purtroppo qualche nuvoletta di troppo ha offuscato il cielo ma non certamente colmato la nostra voglia di Sci :) Ci siamo infatti spostati nell'estremo lato del comprensorio al confine con l'Italia, siamo saliti al Colle Bercia 2293mt. Nei “ Monti della Luna” . Da qui abbiamo ripercorso più volte le serie di rosse fino nei pressi di Clavière. Vi ricordiamo che noi eravamo in possesso del solo Skipass Nazionale francese e che con la suddetta tesserina è consentito arrivare fino a questo limite massimo.

 

Purtroppo le ore 15.30 sono arrivate ben presto, e neanche il tempo di riprendere la serie di impianti per ritornare a Montginèvre era già giunta l'ora di salutare questo bellissimo comprensorio.

Il costro dello Skipass di 37euro è stato secondo il nostro punto di vista ben speso e correttamente ammortizzato. Vi lasciamo a qualche altro scatto e al nostro panoramico Video. Buona visione a tutti quanti. Giorgio

Un bellissimo panorama

 

Ed ecco il Video ! Tutto per voi :

 

 

 

 


 

Commenta questo Articolo :
Solo gli utenti Registrati possono inserire e visualizzare i commenti sugli articoli

Effettua Il Login qui a lato oppure Clicca qua per Registrati


 

Accedi

Effettua il Login:

Nome utente*
Password : *
Ricordami

 

I nostri Partner :

 

 

Condivimi Su :

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: