itenfrderues
 

Scialpinismo a Monte Lago con partenza dalla Strada Passo San Marco, 21/01/2018

 

Nella giornata di oggi abbiamo effettuato una bellissima e classica salita Scialpinistica sul Monte Lago (2353 mt.), con partenza dalla Strada del Passo San Marco sul versante valtellinese delle Orobie.

La nostra scelta è stata “vincolata” a questa zona per diversi motivi, primo fra tutti il vento, che prometteva una condizione buona in questa zona delle Orobie. In secondo luogo si è valutato il pericolo valanghe, che era di grado 2 su questa zona e di grado 3 altrove.

Potete seguire tutto l'itinerario sulla Cartina Kompass nr. 105 - Lecco e Valle Brembana

 

Partiamo da Lecco alle ore 7.00; per effettuare questa salita occorre percorrere la prima parte della Strada del Passo San Marco che inizia a salire all'altezza del paese di Morbegno (So), per qualche km, orientativamente fino al bivio per il Rifugio Alpe Piazza (1350 mt.).

Sulla strada se ci facciamo caso possiamo anche notare diversi cartelli turistici/escursionistici che indicano la Via Priula, antica via di comunicazione alpina che transitava in questa zona

Nella stagione dello Scialpinismo troverete immediatamente la partenza del percorso in quanto è impossibile proseguire più avanti (strada colma di neve). Una volta posteggiato a lato della strada iniziamo quindi a risalire seguendo i cartelli per il Rifugio Alpe Piazza.

Posteggio lungo la strada del Passo San Marco

Passo San Marco, deviazione per il Rifugio Alpe Piazza 

A seconda della quantità di neve presente può essere fattibile già iniziare da subito a risalire con gli sci; noi, vista la leggera spolverata di 10 cm della notte, ci riusciamo, in alternativa occorrerà iniziare a piedi.

Dopo aver risalito le prime decine di metri sulla strada incontriamo sulla destra un sentiero che sale a tornanti nel bosco; prendiamo questa direzione (da qui transiteremo solamente in salita) e iniziamo a salire.

Primo tratto nel bosco verso Alpe Corte Grande

Primo tratto nel bosco verso Alpe Corte Grande 

Il primo tratto prosegue con pendenza costante e non è necessario effettuare inversioni; dopo qualche centinaio di metri di dislivello iniziamo ad uscire dalla linea del bosco e transitiamo nei pressi di un gruppo di case (l'alpe Corte Grassa), proseguiamo sempre sulla nostra stradina e incontriamo un secondo agglomerato di case (Alpe Corte grande).

Alpe Corte Grande 

Sempre seguendo la linea del sentierino/strada proseguiamo in direzione del bosco (in questo punto incontriamo anche diversi cartelli escursionistici che indicano il Rifugio Alpe Piazza); la traccia prosegue quindi in un leggero falsopiano in salita con qualche tratto pianeggiante e addirittura in leggera discesa.

Cartelli Escursionistici verso il Rifugio Alpe Piazza

Il panorama qui è stupendo e possiamo già ammirare davanti a noi la cima del Monte Lago (2353 mt.).

Vista Cima Monte Lago (2353 mt.)

Sempre con un lungo traverso pianeggiante raggiungiamo il Rifugio Alpe Piazza (1835 mt.), dove possiamo riposarci e ristorarci.

Rifugio Alpe Piazza (1853 mt.) 

Sorpassato il rifugio proseguiamo ora risalendo dei dolci pendii in diagonale fino al dosso tacher (2000 mt. circa di quota).

Da questo punto il percorso proseguirebbe verso la cresta del Monte Lago che porta alla cima; purtroppo noi ci dobbiamo fermare poco sotto a causa del forte vento che soffia violentissimo.

In una conca abbastanza riparata decidiamo quindi di spellare i nostri G3 Boundary 100 con attacco da Telemark Kreuzspitze TeleAlp e iniziare la discesa.

Dosso Tacher e inizio della discesa

 

La neve è stupenda, il manto morbido caduto la notte stessa ha creato una condizione veramente superlativa e divertente !

La prima fase di discesa avviene puntando direttamente il Rifugio, godendosi poi una libera linea lungo i dolci pendii !

Sorpassato il Rifugio riprendiamo la stradina nel bosco (attenzione perchè in discesa è abbastanza stretta e con qualche ramo) fino a raggiungere degli evidenti pendii sulla sinistra che terminano in un gruppo di case.

Qui possiamo approfittare di questo tratto godendoci delle bellissime curve in neve fresca, facciamo attenzione a non scendere troppo (non sorpassando le case), ma puntando direttamente verso il bosco dove incontriamo un sentierino.

 

Imboccata questa direzione raggiungiamo l'Alpe Corte Grande, che abbiamo già visto in salita, e proseguiamo adiacenti alle case in leggera discesa.

 

Nell'ultimo tratto, naturalmente in base alle condizioni di neve, possiamo scegliere di prendere direttamente la strada asfaltata innevata del passo (la scelta migliore in caso di innevamento scarso) oppure effettuare ancora qualche curva in discesa nel bosco.

Noi decidiamo per la seconda scelta, raggiungendo infine naturalmente la strada del Passo che con poche curve e in brevissimo tempo ci porta direttamente alla macchina, nei pressi del Bivio dove abbiamo posteggiato.

 

In conclusione valutiamo molto positivamente questa gita; il percorso è anche solitamente molto frequentato dai ciaspolatori e dagli escursionisti, quindi anche in caso di scarsa conoscenza del tracciato ci possiamo affidare alle precedenti tracce.

Vi lasciamo a qualche foto e anche al nostro Video finale :)

Buona visione

Risalita nei pressi dell'Alpe Corte Grande

Cornelli verso il Rifugio Alpe Piazza

 

Ecco anche il Video, Buona visione :


 

Commenta questo Articolo :
Solo gli utenti Registrati possono inserire e visualizzare i commenti sugli articoli

Effettua Il Login qui a lato oppure Clicca qua per Registrati


 

Accedi

Effettua il Login:

Nome utente*
Password : *
Ricordami

I nostri Partner :

 

 

Condivimi Su :

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: