Monte Barro da Valmadrera (Lc)

 

CARATTERISTICHE

Dislivello: 700 mt

Attrezzatura: Scarpe da escursionismo e Zaino con indumenti di ricambio

Difficoltà: (?)

Tempo impiegato: 1.30 Ore

DESCRIZIONE

 

Vista su Lecco dal Monte Barro 

Il Monte Barro (922 mt.) è una cima appartenente alle prealpi lombarde, la prima che si incontra per chi arriva dalle province di Monza e Milano. Parte di una delle area naturali protette più importanti della Lombardia, il Parco del Monte Barro.

Dalla sua cima è possibile ammirare un panorama che spazia a ovest dal Cornizzolo, I Corni di Canzo, il Moregallo per proseguire a nord con il ramo di Lecco del lago di Como e chiudere andando verso est con la Grignetta , il monte Due Mani, e il Resegone con la sottostante città di Lecco.

L'itinerario che vi proponiamo oggi si sviluppa lungo la famosa Val Faèe, la più umida del Parco Monte Barro e parte direttamente dalla zona industriale di Valmadrera (Lc).

Potete seguire tutto il percorso sulla Cartina Kompass nr. 105 - Lecco e Valle Brembana

 

Tramite la SS36 prendiamo l'uscita per Oggiono/Valmadrera prima della galleria del Monte Barro, alla prima rotatoria proseguiamo diritti imboccando Via Como. Dopo 1km circa si prende la deviazione sulla destra superando un passaggio a livello e si posteggia al termine della Via Fornaci, nei pressi della zona industriale di Valmadrera (Lc)

Qui termina proprio la strada asfaltata e sono presenti alcuni posteggi liberi (foto sottostante), lasciamo quindi la nostra vettura e partiamo per l'escursione (Quota di partenza 230 mt.).

Valmadrera loc. Carascee, posteggio Via Fornaci 

Nei pressi di una recinzione di una casa, troviamo alcuni cartelli escursionistici, che indicano in salita il Sentiero nr. 308, il nostro Sentiero che si svilupperà lungo la Val Faèe. Troviamo anche uno dei tanti pannelli del Parco Monte barro, che riassume tutta la ricca rete sentieristica della zona (sul nostro sito trovate anche il Sentiero che sale al Monte Barro da Lecco e quello che parte da Galbiate (Lc) lungo il Sentiero delle Creste)

Valmadrera loc. Carascee, partenza itinerario Nr. 308 

Ci incamminiamo fin da subito nel bosco, le pendenze sono costanti e in questa prima parte del percorso poco accentuate. Il Sentiero segue alcuni muretti a secco di pietre, quindi è impossibile sbagliare, poco più avanti incontreremo qualche sentierino minore che dovremo ignorare mantenendoci sul Sentiero principale 

Il percorso in questo primo tratto costeggia un piccolo torrente, ci troviamo in un bosco umido e ricco di vegetazione, ambiente tipico che contraddistingue la nostra Val Faèe.

Attraverso la Val Faèe sul Monte Barro 

Pian piano lasciamo alla nostra sinistra il torrentello e iniziamo a salire, le pendenze pian piano si fanno più marcate e guadagniamo dislivello.

Passiamo accanto anche ad una piccola capanna in legno, lasciandola alla nostra destra e poco più avanti anche vicino ad una teleferica per il trasporto della legna.

Attenzione ad alcune radici e sassi che potrebbero intralciare il nostro cammino.

 

Dopo circa 20 minuti dalla partenza incontriamo un nuovo cartello escursionistico, diritto davanti a noi prosegue il Sentiero nr. 308, seguiamo chiaramente questa direzione

Le pendenze aumentano ancora sensibilmente, il fondo del sentiero rimane abbastanza sdrucciolevole e con diversi sassi.

Attraverso la Val Faèe, primi cartelli 

Sentiero lungo la Val Faèe al Monte Barro

Trascorsi altri 10/15 intersechiamo un altro sentiero e davanti a noi sono presenti dei nuovi cartelli escursionistici, ci troviamo sul "Sentiero di Mezzo, Nr. 301", in questo punto termina anche il nostro Sentiero Nr. 308 che continuerà con una nuova numerazione.

Qui dobbiamo svoltare a destra seguendo per "Culcinera e Parco Archeologico" a sinistra viene invece indicato il Sasso della Vecchia che si ricollega con il nostro itinerario Monte Barro da Lecco

Svoltiamo quindi a destra e proseguiamo pianeggianti

Intersezione Sentiero di Mezzo, svoltare a destra 

Dopo qualche centinaio di metri si incontra un pannello descrittivo del Parco (immagine sottostante) che presenta i Boschi della Val Faèe e le Sorgenti Pietrificanti, questo è un punto molto importante, dobbiamo infatti svoltare a sinistra prendendo un piccolo sentierino che taglia nel bosco e prosegue in salita !

Sentiero di Mezzo, svoltare a sinistra 

Riprendiamo così a salire sempre immersi nel bosco, le pendenze ritornano a essere sostenute e guadagniamo nuovamente parecchio dislivello.

Il Sentiero prosegue a tornanti fino a raggiungere uno spiazzo sterrato pianeggiante con alcuni cartelli escursionistici, in questo punto proviene anche da destra il Sentiero escursionistico che proviene dall'Eremo del Monte Barro (disponibile a questo indirizzo) che costituisce il percorso a piedi più breve per raggiungere la vetta !

Sentiero lungo la Val Faèe Alta 

Viene indicato il Sentiero nr. 302 verso la Vetta, raggiungibile in 20 minuti da questo punto.

Svoltiamo quindi a sinistra e proseguiamo in salita

Sentiero Nr. 302 verso la Vetta

In questo tratto le pendenze aumentano sensibilmente, in alcuni tratti per superare dei brevi tratti di roccia è anche richiesto l'uso delle mani.

A pendenza sostenuta continuiamo a camminare fino ad incontrare, ad ormai circa 5 minuti dalla vetta, dei cartelli escursionistici con un Sentiero che proviene da sinistra per Escursionisti Esperti, si tratta dell'itinerario che proviene dal Sasso della Vecchia descritto in questo nostro articolo.

Intersezione Sentiero Nr. 304 

Proseguiamo quindi diritti fino a raggiungere la vetta del Monte Barro a quota di 922 mt.

Monte Barro croce di Vetta (922 mt.)

Monte Barro (922 mt.), cartello di vetta

Dalla sua cima è possibile ammirare un panorama che spazia a ovest dal Cornizzolo, I Corni di Canzo, il Moregallo per proseguire a nord con il ramo di Lecco del lago di Como e chiudere andando verso est con la Grignetta , il monte Due Mani, e il Resegone con la sottostante città di Lecco.

Di fronte invece è visibile il famoso "Sentiero delle Creste" che proviene da Galbiate (Lc) 

Panorama dal Monte Barro sui Laghi Brianzoli e sulla Brianza

Panorama dal Monte Barro sui Sentiero delle Creste

Lecco vista dalla vetta del Monte Barro

Per la discesa possiamo mantenerci sullo stesso itinerario dell'andata. Attenzione a questo primo tratto per la presenza di alcune rocce e nell'ultimo tratto del percorso, nel bosco umido, che potrebbe risultare scivoloso.

Ecco i nostri Ziel Pro Change utilizzati durante la salita:

Ziel mod. Pro Change 

 

Seguite passo passo tutto l'itinerario con il nostro Videotrekking, Buona visione:

 

Disponibile file .gpx del percorso, accedi tramite il pannello sottostante per visualizzare e scaricare il file !

 

I nostri Partner :

 

 


Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: