2 Giorni di Sci in Val di Sole, Pejo (Tn) il 4 e 5/01/2018

 

Sono stati due giorni molto particolari quelli che abbiamo trascorso a Pejo (1400 mt.) nell'omonima Valle e nel cuore del Parco Nazionale dello Stelvio, sul versante trentino della Val di Sole.

Pejo è una stazione sciistica molto interessante, che offre ai suoi sciatori ben 1600 mt. di dislivello sciabili (dal punto più elevato, Pejo 3000) distribuiti su più di 20 km di piste di difficoltà variabile.

Uno dei molteplici punti a favore del comprensorio è proprio la sua varietà di piste; Pejo si rivolge perfettamente ad un pubblico di bambini e famiglie, ma può anche soddisfare tranquillamente lo sciatore più esigente, che trova nel comprensorio Piste lunghe e molto divertenti.

E' arrivato il momento di presentarvi nel dettaglio le nostre due giornate:

 

Il primo giorno, giovedì 4 Gennaio, partiamo di buon ora (alle 5.30 di mattino) dalla Brianza; scegliamo di effettuare la strada che da Bergamo sale in direzione del Passo del Tonale per poi scendere nel territorio trentino della Val di Sole.

Nonostante la super nevicata, raggiungere Pejo è molto semplice ed economico (3.5 euro di austrada e 200 km di macchina da Milano).

Un' abbondante nevicata è l'ingrediente principale del nostro primo giorno a Pejo, fortunatamente la visibilità è comunque ottima e la neve veramente eccezionale (grazie allo strato di neve fresca sul manto di neve perfettamente lavorato nei giorni scorsi)

Per prima cosa prendiamo la funivia principale che da Pejo Fonti (1400 mt.) porta in quota a metri 2000; qui nei pressi del Rifugio Scoiattolo montiamo finalmente i nostri sci!

Rifugio Scoiattolo a Pejo sotto una bella nevicata

Sci G3 Boundary 100 con attacco Kreuzspitze TeleAlp e Bastoni Fatcan 

La fase di conoscenza iniziale del comprensorio inizia sulla facile Pista Azzurra Campo Scuola Scoiattolo; un tracciato adatto ai principianti, ma ad ogni modo molto divertente visti i suoi ben 700 mt. di lunghezza !

Inutile dirvi che la neve è fantastica, ci divertiamo come pazzi a tirare i curvoni su questa Pista !

Ripetiamo in seguito ancora una volta il tracciato, ma questa volta proseguendo in direzione di Pejo Fonti con ben 700 mt. di dislivello tutto di un fiato !

La rossa che scende al paese, la Tarlenta, è una pista molto divertente e lunga, pensate, ben 2.6 km !

Rifugio Doss Dei Cembri sotto una bella nevicata 

Ripresa la Funivia ci spostiamo verso la Seggiovia quadriposto Doss dei Cembri, fino a raggiungere la quota di 2350 mt. nei pressi dell'omonimo Rifugio Doss dei Cembri.

Ci concediamo uno spuntino veloce al Rifugio, molto bello e caratteristico, che con il suo bel camino scoppiettante asciuga velocemente le nostre giacche !

Effettuiamo ben due volte la Pista Doss dei Cembri che riporta sempre al piazzale di arrivo della Funvia, nei pressi del Rifugio Scoiattolo.

Durante la discesa non manca qualche bordopista, con neve ottima e in grande quantità ! Per gli amanti delle curve in neve fresca è la giornata perfetta, facciamo qualche piega con la neve che ci salta in faccia... un'emozione unica !

Selfie lungo la Pista Doss dei Cembri 

Pista Doss dei Cembri

Più tardi ci spostiamo anche verso la nuovissima Seggiovia novità di quest'anno, la Seggiovia Saroden, una quadriposto che copre ben 300 mt. di dislivello.

Il nuovo impianto porta alla "Cima Vioz", (quota 2480 mt.), alle spalle del maestoso Monte Vioz che con i suoi 3644 mt. domina la scena !

Selfie sulla nuova Seggiovia Saroden

Pista Saroden  

Nel primo pomeriggio effettuiamo un paio di discese sulla Seggiovia biposto bassa che serve la Pista Mezoli, un'azzurra semplicissima e molto larga lunga ben 900 mt.

Sul tardo pomeriggio la situazione neve si calma, il cielo si apre regalandoci stupendi giochi di luce con il manto di neve fresca appena caduto !

Il cielo si rasserena sempre di più facendoci ben sperare nella giornata del giorno seguente... Vedrete che spettacolo !

 

Dopo una Cena spettacolare al Ristorante Pizzeria San Rocco, situato in centro paese, e dopo una notte trascorsa nel vicinissimo B&B Mary di Pejo (1585 mt.), anch'essa in centro paese e a circa 5 minuti di macchina dagli impianti di risalita, abbiamo dato inizio alla nostra seconda giornata in Val di Sole !

 

Gli ingredienti simbolo di questa seconda giornata sciistica a Pejo sono: Neve e Sole !

Raggiungiamo di buon'ora gli impianti; alle 8.30 circa siamo già pronti davanti alla Telecabina principale.

La quantità di persone, vista anche la giornata da cartolina, è nettamente superiore alla giornata precedente. A parte qualche minuto di coda per prendere il primo impianto non facciamo più code durante la giornata; gli impianti infatti sono molto recenti e garantiscono un'ottima portata oraria di persone.

Rifugio Scoiattolo a Pejo

Pista Campo Scuola Scoiattolo

In tutta la mattinata esploriamo le stesse piste del giorno precedente, concentrandoci sicuramente maggiormente sulla Pista Doss dei Cembri e sulla nuovissima Pista rossa Saroden, che nel giorno precedente a causa della neve fitta non abbiamo goduto a pieno !

La nuova Seggiovia Saroden

Nella parte centrale della mattina ci spostiamo poi verso l'impianto simbolo di tutto il comprensorio, ovvero la maestosa Funvia che porta a Pejo 3000 (portata di ben 870persone ogni ora).

Partenza della Funivia di Pejo 3000

Il panorama che si gode dalla cima è splendido, davanti a noi ammiriamo il Monte Vioz (3644 mt.) e il Monte Cevedale (3778 mt.) in tutto il loro splendore. Appena sotto di noi, e ben visibli dalla Funvia, i Crozzi di Taviela e i ruderi dell'Ex Rifugio Mantova.

Il panorama, vuoi per la neve e per il sole è veramente meraviglioso, ci troviamo infatti nel Parco Nazionale dello Stelvio !

Panorama da Pejo 3000, Val Della Mite

Panorama da Pejo 3000, Funivia e Ex Rifugio Mantova

Ripresi gli sci ci lanciamo lungo la Pista Rossa Val della Mite che, correndo attraverso l'ominimo vallone, ci riporta nei pressi del Rifugio Doss dei Cembri.

Da qui proseguiamo fino al paese di Pejo Fonti (1400 mt.), realizzando ben 1600 mt. di dislivello tutti d'un fiato e senza mai togliere gli sci !

Pista Val della Mite

Pista Val della Mite

Telemark in costume lungo la Pista Val della Mite

Telemark lungo la Pista Tarlenta 

Verso le ore 15.00 alcune nubi basse si posizionano poco sopra il centro abitato di Peio Fonti (1400 mt.) regalando un "mare di nubi" spettacolare dalle piste da Sci !

Sopra i 1600 mt., infatti, il sole la fa da padrona per tutta la giornata, permettendoci di sciare al sole fino alla fine della giornata !

Rifugio Doss Dei Cembri

Pista Tarlenta con il "mare di nubi"

Pista Tarlenta con il "mare di nubi"

Costume tradizionale Telemark a Pejo 

Giorgio Tmk Selfie a Telemark

Gli sci utilizzati per le nostre due giornate sono stati i  G3 Boundary 100 con attacco da Telemark Kreuzspitze TeleAlp.

Ricordiamo infine che a Pejo è possibile approfittare anche delle Terme, a poca distanza dagli impianti di risalita, per una magnifica esperienza di Sci e Relax !

Il comprensorio inoltre è a misura di famiglia, con i suoi bellissimi Rifugi sulle piste e la possibilità di avere il Wifi gratis in tutta la Skiarea.

La nostra esperienza sciistica nel cuore del Parco Nazionale Stelvio si è così conclusa; nella speranza di avervi trasmesso il più possibile le belle impressioni che questo comprensorio ci ha lasciato vi salutiamo alla prossima uscita !

Ecco ache il nostro Video :

Giorgio


 

Commenta questo Articolo :
Solo gli utenti Registrati possono inserire e visualizzare i commenti sugli articoli

Effettua Il Login qui a lato oppure Clicca qua per Registrati


 

Accedi

Effettua il Login:

Nome utente*
Password : *
Ricordami
 

I nostri Partner :

 

 

Condivimi Su :

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: