Scialpinismo sullo Schollenhorn (2732 mt.) con partenza da Splugen - Svizzera, 28/01/2018

 

Nella giornata di Domenica 28 Gennaio, con il Cai di Valmadrera (Lc) abbiamo effettuato una bellissima salita scialpinistica allo Schollenhorn (2732 mt.) con partenza dal centro abitato di Splugen, nel Canton dei Grigioni, in Svizzera.

La gita non presenta difficoltà considerevoli, è classificata come MS; solamente l'ultima parte prima di raggiungere la croce di vetta presenta qualche difficoltà e deve essere valutata a seconda delle condizioni.

La nostra giornata è stata caratterizzata da un bel sole che ci ha accompagnati per tutta la salita, con temperature caldissime quasi primaverili per tutta la mattinata; la discesa su neve farinosa è stata molto divertente sulla parte alta, mentre più in basso il caldo ha contribuito a rendere il manto nevoso pesante, anche se è stato possibile sciare fino al parcheggio !

 

Partiamo dalla Brianza per le 6.30 del mattino, ci spostiamo verso Como dove prendiamo poi l'Autostrada Svizzera (occorre il bollino); la strada è molto scorrevole e per le 8.45 circa siamo al posteggio di Splugen (1457 mt.), in corrispondenza della Posta (nella parte opposta rispetto al parcheggio degli impianti di risalita).

Lasciato il parcheggio iniziamo a risalire i pendii posti davanti a noi fino ad incrociare la strada che porta agli Alpeggi di Stutzalp; questo pendio di media pendenza si presenta di prima mattina abbastanza ghiacciato, è quindi necessario risalirlo con prudenza.

Una volta raggiunta la strada, possiamo ammirare proprio davanti a noi sull'altro versante la Skiarea di Splugen, che abbiamo visitato per due giorni qualche mese fa, ecco il nostro reportage.

Splugen, Partenza della Scialpinistica

Incrocio della strada verso Stutzalp 

Prendiamo la strada che si addentra nella valle, seguendo anche i cartelli escursionistici gialli; iniziamo quindi a risalire un pendio all'interno di un vallone con media pendenza.

Risaliamo i dolci pendii fino ad arrivare nei pressi di alcune Baite (Gadenstatt). Ci troviamo a 1730 mt. di quota.

Pendio verso le Baite Gadenstatt

Baite Gadenstatt 

Costeggiando anche il sottostante torrente Stutzbach (che corre sotto di noi coperto dalla neve) proseguiamo mantenendoci sull'evidente sentiero che ci porterà all'alpeggio di Stutzalp (2019 mt.).

Attenzione in questo tratto, sopratutto dopo le recenti e abbondanti nevicate, in quanto il pendio sopra di noi è molto valanghivo (segnalato anche in rosso sulla cartina come potenzialmente pericoloso); procedere con cautela valutando le condizioni.

Giorgio Tmk sul tratto verso le Baite Stutzalp 

Tramite un lungo traverso a debole pendenza raggiungiamo Stutzalp (2019 mt.); da questo punto occorre piegare a sinistra (direzione SO), risalendo alcuni dolci pendii (che dopo effettueremo in discesa).

Baite Stutzalp

Proseguiamo fino a quando appare davanti a noi la vetta dello Schollenhorn (2732 mt.).

Avanziamo fino a raggiungere l'ultimo pendio sotto la vetta; qui occorre effettuare qualche traverso e inversione con gli sci fino a raggiungere i paravalanghe. Ci troviamo sull'anticima, a 2440 mt.

Bellissimi pendii sopra le Baite Stutzalp

Pendio finale dello Schollenhorn

Verso la vetta dello Schollenhorn

Da qui, in base alle condizioni della neve, possiamo avavanzare ancora sci ai piedi superando i paravalanghe e risalendo la cresta. Arriviamo con gli sci poco sotto alla cima e risaliamo a piedi gli ultimi metri tra le roccette fino ad arrivare al grande ometto che segna la cima dello Schollenhorn (2732 mt.).

Anticima dello Schollenhorn

Dalla vetta il panorama è spettacolare e spazia dal Gruppo del Suretta (3027 mt.), al lontano Groppera e al Pizzo Stella (3163 mt.), e per finire al Tamborello, al Pizzo Tambò (3279 mt.) e al Guggernüll (2886 mt.).

Vetta dello Schollenhorn (2732 mt.) con il gruppo Cai Valmadrera 

Ripresi i nostri G3 Boundary 100 con attacco da Telemark Kreuzspitze TeleAlp iniziamo la discesa, la prima parte sarà fedele all'itinerario di salita.

Una volta raggiunto il lungo traverso che sovrasta i pendii sopra a Stutzalp, cerchiamo di mantenerci il più possibile alti, per godere il lungo e divertente pendio perfettamente sciabile fino all'alpeggio di Stutzalp.

Discesa a Telemark

Discesa a Telemark

Discesa a Telemark

Da qui seguiamo la "stradina" lungo l'itinerario di salita fino a raggiungere il parcheggio delle auto.

 

Non perdetevi anche il nostro Video, Buona visione :


 

Commenta questo Articolo :
Solo gli utenti Registrati possono inserire e visualizzare i commenti sugli articoli

Effettua Il Login qui a lato oppure Clicca qua per Registrati


 

Accedi

Effettua il Login:

Nome utente*
Password : *
Ricordami
 

I nostri Partner :

 

 

Condivimi Su :

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: