Scialpinismo in Valgrisenche (Ao), Mont Arp Vieille (2963 mt.) da Bonne - 18/03/2018

 

Itinerario di Scialpinismo per raggiungere il Mont Arp Vieille (2963 mt.), una delle salite con gli sci più famose della Valgrisenche, in Valle d'Aosta. Esposizione principale del percorso a Est e una difficoltà di MS (Medio Sciatore).

Gli sci utilizzati per la gita sono stati i G3 Boundary 100 con attacco da Telemark Kreuzspitze TeleAlp.

Nonostante il meteo incerto del fine settimana abbiamo deciso comunque di raggiungere la Valgrisenche. Nella giornata di sabato è stato impossibile praticare qualsiasi tipo di salita, mentre la domenica abbiamo avuto una lunga finestra di bel tempo, assolutamente sufficiente per effettuare la nostra gita!

 

Dopo una notte trascorsa al bellissimo "Le Vieux Quartier” (1664 mt.), un Dormitorio Ristorante/Bar (ristrutturazione di un sito militare risalente alla fine del 1800), ci siamo spostati in macchina di qualche km fino a raggiungere Bonne (1820 mt.), punto di partenza della nostra gita.

E' possibile posteggiare lungo la strada in quanto quest'ultima è interrotta alla circolazione nel periodo invernale (si prosegue solo con gli sci).

Bonne (1820 mt.) punto di partenza  

Iniziamo a percorrere la lunga Strada Carrozzabile immersa nel bosco che costeggia l'invaso sottostante della Diga, ben visibile anche nel periodo invernale.

Si prosegue fino a incontrare sulla destra alcuni cartelli escursionistici estivi, che indicano il Rifugio degli Angeli e il Lago di San Grato (sentiero 16): proseguiamo in questa direzione.

Seguire a destra, itinerari escursionistici del sentiero numero 16 

Risaliamo una serie di tornanti che ci fanno guadagnare ben rapidamente quota, circa 300 metri, dopo di che il bosco inizia a diradarsi e lascia spazio sempre di più ad un vallone aperto.

Proseguiamo in direzione Ovest, sempre mantenendoci all'interno dell'ampio vallone. Qui le pendenze sono molto modeste e ci troviamo al di sotto dell'Alpeggio di Arp Vieille (2200 mt.).

Baite innevate lungo il percorso

Ampio vallone nei pressi dell'Alpeggio Arp Vieille 

Proseguiamo con un lungo traverso verso sinistra fino a raggiungere la quota di 2400 mt; qui inizia la lunga risalita di un pendio, molto probabilmente troveremo già alcune tracce, seguiamo il percorso e risaliamo con numerosie lunghi traversi.

Avanziamo senza possibilità di errore fino a raggiungere la sella posta alla quota di 2696mt, dove sorgono e sono visibili le baracche militari denominate "Ricovero Capitano Ricci".

Ampio vallone verso il Mont Arp Vieille

Selfie di GiorgioTmk lungo la salita

Ampio pendio ripido sotto la sella ruderi "Ricovero Capitano Ricci" 

Proseguaimo ora su lieve pendenza mantendo preferibilmente la destra fino a spostarci sotto il pendio terminale che conduce alla vetta dell'Arp Vieille (2963 mt.), già perfettamente visibile davanti a noi.

L'ultimo tratto è abbastanza ripido ma lo si sale tranquillamente con gli sci; è opportuno in ogni caso valutare l'innevamento presente in quanto le rocce sono moltissime.

Aggiriamo negli ultimi 10 metri la vetta e saliamo fino alla piccola croce posta sulla cima.

Ultimo pendio sulla cresta finale del Mont Arp Vieille (2963 mt.)

Mont Arp Vieille (2963 mt.) 

Dal Mont Arp Vieille (2963 mt.) si gode un panorama unico, possiamo ammirare il maestoso Ruitor (3486 mt.), il monte Ormelune (3278 mt.) e la Becca du Lac (3396 mt.).

Mont Arp Vieille (2963 mt.) panorama e croce vetta 

La discesa può essere effettuata seguengo lo stesso itinerario di salita oppure, a seconda dell'innevamento e delle condizioni della neve, attraverso il bellissimo versante Nord-Est (in questo caso dalla cima occorre traversare leggermente verso sinistra per andare a raggiungere il pendio).

Nella parte finale del vallone anche il secondo itinerario di discesa si ricongiunge con il primo percorso di salita.

Noi abbiamo preferito sciare sugli stessi pendii della risalita, in quanto erano molto meno battuti in discesa dagli altri sciatori.

Discesa dal Mont Arp Vieille (2963 mt.)

Discesa dal Mont Arp Vieille (2963 mt.)

La scelta è stata azzeccata con una bellissima neve fino al termine del vallone (2000 mt.); nell'ultimo tratto nel bosco abbiamo potuto divertirci tra le piante (bisogna sempre valutare la neve e le condizioni).

Si prosegue sci ai piedi lungo l'iniziale strada carrozzabile, in leggera pendenza fino a raggiungere la strada asfaltata delle auto.

 

In conclusione la gita si è rivelata una bellissima esperienza, sia sportiva che di amicizia e di gruppo. 

Lo Sviluppo in lunghezza (di circa 9 km) e i quasi 1200 mt. di dislivello la rendono impegnativa ( circa 3.45 ore di salita). Come già detto, si raccomanda di valutare sempre le condizioni.

Vi lasciamo anche al nostro Video :


 

Commenta questo Articolo :
Solo gli utenti Registrati possono inserire e visualizzare i commenti sugli articoli

Effettua Il Login qui a lato oppure Clicca qua per Registrati


 

Accedi

Effettua il Login:

Nome utente*
Password : *
Ricordami
 

I nostri Partner :

 

 

Condivimi Su :

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: