itenfrderues
 

Scialpinismo al Pizzo Cassandra (3226 mt.) con partenza da Chiareggio (So) - 12/05/18

Il Pizzo Cassandra (3226 mt.), situato nelle Alpi Retiche Occidentali e in prov. Di Sondrio, è una bellissima cima che offre panorami unici sul vicino Monte Disgrazia (parete Est) e sul non lontano Gruppo del Bernina.

La nostra Scialpinistica, per via principalmente della lunghezza e per l'esigenza di effettuare la salita in mattinata è stata divisa in due giorni, con pernottamento al bellissimo Rifugio Gerli Porro.

Potete seguire l'itinerario sulla Cartina Kompass nr. 93 - Bernina, Valmalenco Sondrio

Dislivello : 1630 mt. D+, Difficoltà : BSA+

Vi raccontiamo quindi le nostre giornate :

 

Partiamo da Chiareggio (So) a quota 1612 mt. Situato in alta Valmalenco e frazione del ben più grande Comune di Chiesa Valmalenco (So).

Dal centro di Sondrio occorre seguire le indicazioni per la Valmalenco e raggiungere il paese di Chiesa, da qui si procede in direzione San Giuseppe e successivamente l'ultimo paesino della Valle, il nostro Chiareggio (So).

Chiareggio (so), il nostro posteggio auto 

Percorriamo, naturalmente sci in spalla per totale assenza di neve, l'itinerario che conduce al Rifugio Porro (1965 mt.), una semplice camminata di 1 ora su terreno facile descritta in modo dettagliato su questo nostro articolo.

Da Chiareggio al Rifugio Gerli Porro

Dopo una gustosissima cena e una piacevole notte, ringraziamo il gestore Guida Alpina Floriano Lenatti per la bellissima accoglienza, alle ore 5.30 ci prepariamo per la nostra salita.

Meteo alla partenza tendenzialmente sereno

Panorama al mattino dalla terrazza del Rifugio Porro 

Qualche centinaio di metri dopo il Rifugio calziamo gli sci e procediamo in direzione S su terreno prevalentemente pianeggiante e tra qualche arbusto.

Facciamo attenzione ai continui attraversamenti di torrentelli che in questa stagione sono ricchi di acqua.

 Procediamo sempre diritti per poi piegare alla nostra destra raggiungendo l'evidente Vedretta della Ventina (quota 2200 mt.)

Neve abbastanza trasformata per tutta questa prima parte dell'itinerario.

Verso la Vedretta Della Ventina 

Percorriamo la Vedretta stando inizialmente a destra e successivamente al centro (mantenersi a distanza dalle seraccate laterali), sempre in direzione S.

Dopo una serie di salite a pendenza modesta incontriamo un tratto abbastanza ripido, a quota 2900, che ci richiede l'utilizzo dei rampant.

Ala nostra destra possiamo anche notare le grandi seraccate che scendono dal versante Est del Monte Disgrazia

Sulla Vedretta Della Ventina

Vista del Passo Cassandra in lontananza 

Superiamo il pendio e proseguiamo sempre rimanendo centrali sulla Vedretta verso l'evidente Passo Cassandra, alla nostra sinistra vediamo maestoso il nostro Pizzo Cassandra (3226 mt)

 Poco prima di raggiungere il colletto del Passo Cassandra (3097 mt.) incontriamo un nuovo ripido tratto con qualche bel traverso.

Effettuiamo una serie di traversi fino a raggiungere il comodo colle a quota 3097 mt.

La risalita dell'ultimo tratto del Passo Cassandra

Vista dal Passo Cassandra

In questo punto lasciamo i nostri Sci e ci prepariamo in sicurezza con picozza e ramponi per risalire la cresta Sud Ovest (Via Normale) del Pizzo Cassandra.

La Cresta del Pizzo Cassandra, Via normale 

Dopo un primo tratto iniziale abbastanza delicato su rocce, con qualche breve passaggio di arrampicata mista, ci portiamo sulla cresta nevosa vera e propria.

Proseguiamo sempre con cautela fino a raggiungere inizialmente l'anticima a quota 3215 mt.

Cresta del Pizzo Cassandra

Dall'anticima procediamo leggermente in discesa per poi risalire fino alla cima principale del Pizzo Cassandra (3226 mt.) dove troviamo una piccola croce di vetta semisepolta dalla neve.

Tempo per percorrere la cresta circa 1 ora

La visuale dalla cima è spettacolare, davanti a noi appare maestosa la Parete Est del Monte Disgrazia e il gruppo del Bernina, peccato che nel nostro caso una leggera nebbiolina ha oscurato queste bellissime visuali.

Pizzo Cassandra vetta - 3226 mt. 

La discesa si sviluppa per lo stesso itinerario di salita, ripercorriamo in senso contrario la cresta fino al Colle (3097 mt.), facciamo attenzione ai passaggi su roccia e alle cornici.

Discesa dalla cresta del Pizzo Cassandra

Discesa dalla cresta del Pizzo Cassandra

La discesa, soprattutto nei primi tratti abbastanza ripidi è stata molto divertente e piacevole,segnaliamo per tutto il tratto iniziale della discesa una bella neve morbida di tipo primaverile molto divertente.

Nel tratto finale del ghiacciaio neve abbastanza collosa ( è necessario far correre bene gli sci) e infine sul tratto pianeggiante che precede il Rifugio Porro occorre proseguire a tratti a piedie alcuni punti cercando di far correre gli sci.

Discesa a Telemark dal Pizzo Cassandra

Discesa a Telemark dal Pizzo Cassandra 

Dopo una nuova breve sosta culinaria al Rifugio Porro (1965 mt.) ci siamo ripresi i nostri sci in spalla raggiungendo Chiareggio e la nostra vettura.

 

Gita bellissima, sia per la bella cima e la divertente cresta ma soprattutto per l'ottima compagnia del nostro gruppo e l'accoglienza del Rifugista Florino Lenatti.

Neve in discesa tendenzialmente bella e divertente per circa il 70% della sciata !

Gli sci utilizzati per la gita sono stati i G3 Boundary 100 con attacco da Telemark Kreuzspitze TeleAlp.

 

Ecco anche il nostro Video, assolutamente da non perdere :


 

Commenta questo Articolo :
Solo gli utenti Registrati possono inserire e visualizzare i commenti sugli articoli

Effettua Il Login qui a lato oppure Clicca qua per Registrati


 

Accedi

Effettua il Login:

Nome utente*
Password : *
Ricordami

I nostri Partner :

 

 

Condivimi Su :

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: