Scialpinismo in Valgerola, da Fenile fraz. Gerola Alta (So) alla Bocchetta di Avaro

Oggi giornata di scialpinismo in Valgerola, bellissima e poco frequentata vallata che si stacca dalla principale Valtellina all'altezza di Morbegno(So). La Valgerola è una valle immersa nel cuore del Parco delle Orobie Valtellinesi.

E' un luogo che offre al turista diverse proposteestiveinvernali e culturali.

Il giro di oggi ci porterà a raggiungere la Bocchetta di Avaro (2100 mt.), con 830 mt. di dislivello

 

Partiamo da Carate Bza alle ore 7.30 di mattina e, con poco traffico, raggiungiamo Morbegno (So). Una volta superato il centro del paese svoltiamo seguendo le indicazioni per la Valgerola. Imbocchiamo così la strada SP7 della Valgerola e, raggiunto il primo tornante dove viene indicato a poca distanza il bellissimo Agriturismo L'eco (consigliamo una sosta al ritorno), seguiamo la strada fino a raggiungere Gerola Alta (So).

Proseguiamo infine fino a raggiungere la frazione di Fenile; qui nei pressi di un ponticello in legno posteggiamo la nostra vettura (1270 mt.)

Oltrepassato il ponte le condizioni della neve ci consentono immediatamente di agganciare gli sci, ottimo !

Proseguiamo senza nessuna difficoltà in un sentierino immerso nel bosco; il percorso che stiamo percorrendo è un "Percorso Vita", infatti molto spesso troviamo delle strutture per fare esercizi.

Il percorso Vita che costeggia il fiume a Fenile fraz. Gerola Alta (So) 

Con una neve sempre presente e senza il minimo sasso proseguiamo sempre nel bosco, con pendenza costante leggermente in salita.

Non appena usciamo dal bosco il panorama si apre e in pochi minuti raggiungiamo la partenza della Seggiovia degli impianti Fu.Pes. Funivie Pescegallo Valgerola (1450 mt.)

Pescegallo zona partenza impianti seggiovia 

Costeggiando la partenza dell'impianto ci spostiamo verso sinistra (est) e imbocchiamo la stradina ben visibile.

La strada inizia a salire e ad un certo punto ci obbliga ad attraversare la pista da sci, procediamo ma con cautela; il prima possibile infatti riprendiamo la nostra fedele stradina.

 

Con il passare delle ore la neve si smolla moltissimo, creando anche in fuoripista un ottimo Firn tipico primaverile. Anche le condizioni meteo sono molto calde; noi vista la bellissima giornata di sole siamo saliti tranquillamente con una maglietta a mezze maniche.

Vista della Pista Curtoni

I nostri Bastoni della Fatcan :

Panorama  

Sbuchiamo questa volta alla base della Pista Rossa Curtoni e proseguiamo costeggiandola brevemente; infine riprendiamo la stradina. Questa volta sbuchiamo nei pressi del Rifugio Salmurano (1850 mt.), nei pressi della partenza dello Skilift.

 

Ci manteniamo sul lato destro (guardando gli impianti) e risaliamo fuori dalle piste battute.

Il clima è sempre molto caldo e anche verso i 2000 metri proseguiamo sempre in maglietta.

 

Raggiungiamo quindi il punto terminale dove arriva lo Skiift Samurano; ci troviamo a 2000 mt di quota.

Qui arriva il pezzo più divertente.

Decidiamo di salire a sinistra, seguendo le tracce chiare e ben visibili che risalgono il ripido pendio in direzione della Bocchetta di Avaro, nostra meta.

Pendio finale verso bocchetta di Avaro 

Iniziamo a risalire il pendio, la neve in basso è ottima e con totale assenza di ghiaccio.

Verso metà salita decidiamo di calzare i rampant, scelta ben indovinata in quanto durante qualche inversione sull'ultimo tratto, abbastanza ripido, si sentiva uno slittamento.

Gli ultimi metri sono da prendere tranquillamente e in poco tempo ci troviamo sulla bellissima e comoda cresta.

Il panorama che si gode è spettacolare, vediamo da vicino il Munt de Sura (2269 mt.), il Monte Ponteranica (2378 mt.) e tutta la valle.

Panorama che si gode dalla bocchetta di Avaro

Bocchetta di Avaro preparazione discesa

GiorgioTmk Selfie 

Giusto il tempo di rinfocillarci e di montare i nostri attacchi da Telemark Kreuzspitze TeleAlp sullo SciG3 Boundary 100 e ci prepariamo per la discesa.

Sci Boundary 100 con attacco Telemark Kreuzspitze

Il primo tratto è duro e ghiacciato; appena effettuata qualche curva consigliamo di spostarci alla nostra destra alla ricerca di neve non battuta.

Le curve su un firn primaverile sono molto divertenti. La seconda parte della discesa di sviluppa su Pista lungo le bellissime Piste Salmurano, con neve veramente eccezionale !

Seguiamo la Pista Curtoni e scendiamo fino a Pescegallo nei pressi del parcheggio.

Qui riprendiamo la nostra stradina nel bosco che risulta essere molto divertente anche in discesa e senza problemi ( e senza neanche un sasso) ritorniamo a Fenile davanti alla nostra vettura.

Rientro a Fenile 

In conclusione giornata molto bella. Gita semplice ma con panorami spettacolari. Ottima idea per fare un giro in compagnia tranquillo in un ambiente bello e rilassante.

 

Sulla via del ritorno ci siamo fermati per una birra alla Trattoria Pizzo Tre Signori nel centro di Gerola Alta (So)

 

Ecco il nostro Video, Buona visione :


 

Commenta questo Articolo :
Solo gli utenti Registrati possono inserire e visualizzare i commenti sugli articoli

Effettua Il Login qui a lato oppure Clicca qua per Registrati


 

Accedi

Effettua il Login:

Nome utente*
Password : *
Ricordami

 

I nostri Partner :

 

 

Condivimi Su :

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo contenuto si è rivelato utile ? E' sicuramente la cosa fondamentale, ma se vuoi ringraziarci ulteriormente puoi fare una donazione libera ! Grazie di cuore

Paypal: